Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vittorie della Box popolare sul ring del Cus

Vittorie della Box popolare sul ring del Cus

Domenica 12 giugno 2011 si è tenuta una riunione di pugilato olimpico a carattere interregionale che ha visto protagonisti gli atleti provenienti dalla Calabria e dalla Campania. L’evento, organizzato dalla Bruzia Boxe, si è svolto sul ring ubicato nella palestra del Cus di Rende.

boxe_al_cus

Una fase del combattimento tra Sassano e D’Agostino

Prima dell’inizio dei match, il Comitato Regionale della Fpi, ha premiato il pugile calabrese Riccardo D’Andrea, che nelle ultime due settimane si è imposto sia ai campionati universitari di Torino che nell’ambito trofeo Guanto D’Oro svoltosi sette giorni fa sul ring di Ostia. Il giovane pugile paolano ha ricevuto un trofeo dal decano dei tecnici sportivi calabresi, maestro Franco Avolio, il quale nel corso del suo intervento ha posto l’accento sulle notevoli capacità dell’atleta, ma soprattutto sulle grandi doti morali dell’uomo. Molto emozionato il pugile paolano, che dopo aver ringraziato si è augurato di riuscire a portare ancora più in alto il pugilato calabrese, magari in compagnia di qualche altro giovane di belle speranze. Subito dopo la premiazione spazio all’attività agonistica con otto incontri tra pugili dilettanti, due dei quali hanno visto come protagonisti i pugili cosentini appartenenti alla Boxe Popolare Cosenza. Nella categoria 81Kg, il cosentino Angelo Aceto è stato impegnato nel match d’esordio, che lo ha visto prevalere ai punti sul marocchino Hicham Assissi, atleta tesserato per l’AS Reggio Calabria Boxe. Il match tra i due mediomassimi nelle prime due riprese è stato piuttosto deludente dal punto di vista dell’intensità agonistica, con il cosentino che si è affidato prevalentemente al diretto sinistro, che gli ha consentito di conquistare il centro del ring. I colpi di Aceto pur andando a segno non hanno impensierito più di tanto Assissi, che ha cercato di accorciare le distanze nel tentativo di utilizzare montanti e ganci. Nella terza ripresa Aceto ha rotto l’equilibrio del match ed è apparso maggiormente convinto delle proprie possibilità, cercando lo scambio con maggiore frequenza del collega reggino. Assissi, complice una minore tenuta atletica, ha sofferto oltremodo la veemenza dell’avversario, finendo frequentemente chiuso all’angolo. Proprio nella terza ripresa Aceto è riuscito a mettere a segno diverse combinazioni di colpi costringendo l’arbitro Avolio a conteggiare Assissi in ben due circostanze. Il cosentino Jacopo Sassano è stato, invece, impegnato contro il massimo Daniel D’Agostino della Pugilistica Corigliano. Un match che ha visto già dalla prima ripresa il pugile rossoblù prevalere sull’avversario, apparso dotato di buona tecnica, ma meno tonico dal punto di vista atletico. Sassano ha confermato quanto di buono mostrato nelle due precedenti esibizioni, riuscendo in particolar modo a mettere a segno in più circostanze il diretto destro. Il cosentino ha concretizzato la propria supremazia nella seconda ripresa, allorquando ha costretto l’arbitro Costanzo al conteggio dell’avversario, che ha accusato particolarmente un violento diretto destro al volto. Il conteggio ha consentito a D’Agostino di recuperare le energie per concludere la ripresa, ma il match finisce qui poiché prima dell’inizio della terza ripresa l’intervento medico decreta la vittoria del pugile della Boxe Popolare. A fine riunione moderatamente soddisfatto il clan rossoblù, al di là dei risultati conseguiti sul ring, infatti, i giovani atleti cosentini hanno dimostrato buoni progressi sia dal punto di vista tecnico che da quello di vista atletico.

Related posts