Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, deliberato l’aumento di capitale

Cosenza, deliberato l’aumento di capitale

I soci del 1914 hanno portato a compimento il passaggio tecnico che potrà permettere l’ingresso di nuovi soggetti nei quadri dirigenziali. Gli assenti hanno presentato le liberatorie.

tifosi_cosenza_notaio

I sostenitori del Cosenza ieri pomeriggio in attesa di notizie confortanti (foto rosito)

Un primo, piccolo passo è stato compiuto. I soci del Cosenza 1914 si sono riuniti ieri pomeriggio presso gli studi del notaio Lanzilotti ed hanno provveduto, dopo il nulla di fatto di martedì a coprire le perdite e a deliberare l’aumento di capitale fino ad un milione di euro. Il prossimo passaggio dovrà essere quello decisivo, ovvero versare concretamente il danaro nelle casse sociali di Viale Magna Grecia. Presenti, oltre ai componenti del collegio sindacale Petrassi, Bilotta e Spagnuolo, anche Eugenio Funari, Pino Citrigno, il team manager Andrea Gervasi e l’addetto stampa Valerio Caparelli. Gli assenti hanno inviato le liberatorie che implicano il via libera a procedere alle delibere per le quali necessitava la totalità dei presenti. Qualche problema c’è stato nel reperire quella di De Rose, ma alla fine è arrivata anche quella. I soggetti che ricapitalizzeranno hanno 30 giorni di tempo per effettuare i versamenti, tempo ovviamente da non impiegare completamente per non compromettere l’iscrizione. Grazie a questo passaggio, si potranno discutere in maniera più diretta ed energica anche le comproprietà. Sulla delibera riguardante l’aumento di capitale non hanno influito i no di Salerno e De Rose, cosa che invece succederà al momento di fare la conta degli assegni. Questa infine la nota del club: “Il Cosenza Calcio 1914 comunica che questa sera, presso lo studio del notaio Stefania Lanzillotti, alla presenza anche del notaio Pia Bisogno e del collegio sindacale della società rossoblù, si è tenuta l’assemblea straordinaria dei soci, adeguatamente riconvocata con urgenza nella seduta di ieri dall’amministratore unico, Eugenio Funari. Sorpassate le sopravvenute difficoltà tecniche e preso atto delle nette posizioni in atto all’interno della compagine societaria, l’assemblea si è così determinata: i componenti della società Cosenza Calcio 1914 hanno ricapitalizzato le casse sociali dopo aver azzerato tutto il capitale sociale preesistente, atto necessario per la totale copertura delle perdite dell’esercizio precedente e di quelle maturate in corso di esercizio. La delibera assembleare prevede anche che possono essere accolte immediatamente delle sottoscrizioni sia dai vecchi che da eventuali nuovi soci, fino ad un massimo di € 1.000.000 (euro un milione). Oggi, il Cosenza Calcio 1914, ripulito delle problematiche societarie che avevano impantanato la vita sociale, può finalmente riprendere la strada del suo rilancio societario con la sottoscrizione dell’aumento del capitale sociale da parte dei vecchi soci, che già da tempo si erano impegnati in tal senso, e attraverso l’ingresso di eventuali nuovi soci, di cui si ha già una precisa indicazione, seri professionisti e qualificati imprenditori che da più tempo hanno dimostrato il loro interesse per la salvezza della società e per un forte rilancio della stessa“.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it