Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, si farà un ultimo tentativo

Cosenza, si farà un ultimo tentativo

Il presidente della Provincia Oliverio ha dato mandato a Corbelli di convocare tutti quanti. Il leader del Movimento Diritti Civili: “Il Presidente ha sposato l’idea che non si debba morire”.

oliverio_maglia_rossobl

Oliverio e il Presidente del consiglio provinciale Orlandino Greco (foto mannarino)

Nessuna illusione, ma un ultimo tentativo si farà. Il Presidente della Provincia Mario Oliverio non si starebbe capacitando di come non si sia riuscito ancora a trovare un milione di euro per garantire la vita al Cosenza 1914. Con la scomparsa del principale sodalizio della Calabria settentrionale, la squadra che rappresenterebbe il vasto territorio amministrato dallo stesso Oliverio diventerebbe l’Acri, formazione neo-promossa in serie D. Qualcosa, avrà pensato, non quadra. Da quanto trapelato ieri sera nelle varie redazioni e dalle conferme arrivate stamattina dalle colonne de “Il Quotidiano della Calabria” e di “Calabria Ora“, il numero uno di Piazza XV Marzo avrebbe scelto di agire d’autorità dando mandato a Franco Corbelli di contattare chiunque graviti attorno al Cosenza. Il leader del Movimento per i Diritti Civili già nel corso della trasmissione Raplay aveva spiegato che “sebbene Oliverio voglia avere garanzie sulla solidità dell’organigramma futuro e sui piani di rientro, sarebbe fermamente intenzionato a non far morire la squadra”. Parole che a pochi giorni dal 12 luglio rappresentano uno squarcio di luce nel cielo di mezzanotte. Per domani mattina, infatti, si tenterà di mettere attorno ad uno stesso tavolo i rappresentanti della società, De Caro, Carnevale e gli altri imprenditori interessati, il collegio sindacale, ma anche il presidente della Bcc Paldino per sciogliere i nodi legati alla fidejussione. L’invito sarà esteso al sindaco Mario Occhiuto e agli esponenti della Regione che in passato avevano garantito sostegno. Dal summit è presumibile che salti fuori il supporto auspicato per tutto il corso del campionato, ma a quel punto ci sarà la resa dei conti. Con le Istituzioni schierate in prima fila toccherà agli imprenditori tirare fuori il resto dei soldi. Sono sogni di una notte di mezza estate? Forse, ma che nessun tifoso faccia un passo indietro: si troverebbe al fianco degli avvoltoi che tempo aspettano il cadavere del Lupo. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it