Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza 1914, esposto del Collegio Sindacale al Tribunale

In base all’ex articolo 2409 del codice comportamentale i revisori hanno inteso compiere un gesto eclatante in seguito alla mancata ricapitalizzazione e ad una gestione societaria oscura.

cosenza_in_ginocchio

Una fine ingloriosa per ciò che resta del Cosenza Calcio 1914 (foto mannarino)

Questa mattina i membri del Collegio Sindacale del Cosenza Calcio 1914 hanno presentato al Tribunale un esposto nel quale denunciano delle presunte irregolarità da parte del club che da poco è stato escluso dai campionati professionistici dal Consiglio Federale. I componenti Bilotta, Petrassi e Spagnuolo hanno utilizzato lo strumento previsto dall’ex articolo 2409 del codice comportamentale dell’organo di appartenenza. La norma, infatti, sollecita i sindaci a provvedere alla denunzia in caso di fondato sospetto che gli amministratori, in violazione dei loro doveri, abbiano compiuto gravi irregolarità nella gestione che possono arrecare danno alla società o a una o più società controllate. Non solo, ma secondo l’articolo in questione “il collegio sindacale è legittimato a denunziare al tribunale, quando nell’espletamento della funzione di vigilanza ha riscontrato o ha ragionevoli motivi per sospettare che l’organo amministrativo stia per compiere, stia compiendo o abbia compiuto, in violazione dei propri doveri, dolosamente o colposamente, gravi irregolarità che possono arrecare un danno concreto alla società o alle società da essa controllate“. Inoltre “i comportamenti integranti gravi irregolarità devono essere idonei a produrre un danno patrimoniale alla società o alle sue controllate anche potenziale purché oggettivamente determinabile ed imminente“. Nel caso specifico del 1914 non solo entro il 23 luglio si sarebbe dovuto provvedere alla ricapitalizzazione di un milione di euro deliberata circa un mese fa, ma sarebbero state ravvisate diverse zone d’ombra nei libri contabili riguardanti il bilancio (sui quali più volte si discusse pubblicamente in televisione come se niente fosse) e nella gestione stessa della società. Le incongruenze, per quanto appreso, sarebbero diverse e a nulla pare siano valsi i tentativi dei sindaci di normalizzare secondo legge la grave situazione in cui versava il Cosenza 1914 negli ultimi tempi. In attesa  che la città riparta da una nuova creatura qualora ce ne sia la voglia, il vecchio club chiude i battenti nel peggiore dei modi possibile. Ma probabilmente era inevitabile salire gli scalini del Tribunale di Cosenza che dovrà verificare lo stato dell’arte della società.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it