Tutte 728×90
Tutte 728×90

Subito mercato per il Cosenza: Mosciaro e Vicentin obiettivi per l’attacco

Subito mercato per il Cosenza: Mosciaro e Vicentin obiettivi per l’attacco

Il club però è in ritardo ed ancora non ha messo Fiore e Leonetti nelle condizioni di poter diventare attivi su tutti i fronti. L’immobilismo ha già fatto sfumare due calciatori che hanno atteso a lungo i Lupi. A centrocampo sondaggi con Firmani e Zanchetta, in difesa torna Parisi.

mosciaro_pisa

Manolo Mosciaro è uno degli obiettivi per la prima linea dei Lupi (foto mannarino)

La giornata di ieri è trascorsa via con l’ennesima riunione ed oggi si replicherà. Scelti Stefano Fiore e il suo entourage per la gestione dell’area tecnica, il Cosenza non ha ingranato la marcia giusta per poter partire come si deve. Si è ancora in una pericolosa fase di stallo che rischia di rinviare ulteriormente la partenza per il ritiro. Si tratta di ostacoli superabili in un batter d’occhio, si spera nell’arco di 24 ore, ma che sarebbe stato preferibile risolvere per tempo senza dover arrivare al 10 agosto, ad esempio, con il San Vito “tutto da scoprire”. Per quanto riguarda il mercato, Fiore e Leonetti hanno già l’organico pronto, ma per poter diventare operativi serve finalmente che si metta in moto la nuova macchina assemblata nel corso della calda estate cosentina e che sinora ha già compiuto importanti passi. Giusto partire dalla panchina: Enzo Patania sarà l’allenatore del Cosenza per il prossimo campionato di serie D. Per quanto riguarda l’organico, il tecnico, che ha già guidato la Primavera dei Lupi quando Stefano era in trampolino di lancio, ha chiesto una grossa quantità di giovani da provare nei primi giorni di ritiro. Toccherà ai ragazzi poi far sì che il trainer li scelga per inserirli in organico. Tra i pali dovrebbe esserci Francesco Ramunno (27), ma la soluzione di un under non va scartata a priori. E’ già transitato dal San Vito quando era in tenera età, adesso è un pipelet di categoria ed ha diversi estimatori. In difesa spicca un solo nome, quello di Aniello Parisi (38). L’ex capitano del doppio salto tra i professionisti è un cosentino d’adozione, vive da tempo in città e coronerà il suo sogno di vestire ancora la casacca rossoblù lottando per i piani alti della classifica. L’anno scorso ha giocato in pianta stabile a Lamezia fin quando la Vigor, consapevole che i giochi per la salvezza erano fatti, ha iniziato a schierare under a iosa per aumentare il minutaggio. A centrocampo iniziano a prendere quota le trattative più altisonanti. Sfruttando i suoi contatti, l’entourage di Fiore ha fatto un sondaggio con Fabio Firmani (33) ex della Lazio e con Andrea Zanchetta (36), l’ultima stagione alla Cremonese. Sarebbero due top-player per la categoria, ma è più facile che ne arrivi uno solo e che affianchi Adriano Fiore (30). Sugli esterni da tempo circolano i nomi di Andrea Musacco (29) e Roberto Occhiuzzi (32) e non ci sono dubbi che le loro posizioni saranno prese in considerazione in virtù anche della valenza che avrebbero all’interno dello spogliatoio. Come sempre avviene in fase di allestimento, le luci dei riflettori sono puntate sul reparto avanzato. E’ la prima linea che cattura l’attenzione della piazza e regala sogni di mezz’estate. E’ noto a tutti che il Cosenza fa una corte spietata a Manolo Mosciaro (26). Anche lui ha il rossoblù che gli scorre nel sangue e con la garanzia di un progetto ambizioso, unito alla prospettiva di tornare al più presto in Lega Pro, non esiterebbe a tornare a casa. Intanto è sfumato Andrea Marano (25) che, dopo aver aspettato il Cosenza per una decina di giorni, è andato in ritiro con il Pordenone che ha dimostrato estrema concretezza. Stesso discorso per l’ala Daniele Biondo (20) che dal Siracusa è passato al Salerno Calcio. La punta centrale che garantirebbe peso specifico e un buon bottino di gol è l’argentino Jesus Sebastian Vicentin (28) che ha già disputato il girone I della serie D segnando una trentina di reti a Rosarno. Vicentin ha indossato la maglia dell’Avellino ed ora è seguito da mezza Seconda divisione e dai club più importanti della D come i granata del trio Lotito-Mezzaroma-Pagni. Anticipare le concorrenti, tuttavia, potrebbe risultare l’arma vincente. Ma quando?  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it