Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza nel girone I. In Coppa Italia c’è l’Acri

Cosenza nel girone I. In Coppa Italia c’è l’Acri

I rossoblù silani hanno evitato incroci pericoloso con la Casertana e soprattutto la Nuova Salerno. Il raggruppamento è stato mantenuto a 18 squadre: niente turni infrasettimanali. Leonetti: “Pensiamo solo ad allestire una squadra che posa ben figurare”.

fiore_palla_al_piede

Stefano Fiore sta indossando i panni di responsabile dell’area tecnica (foto rosito)

Il Cosenza da oggi pomeriggio è ufficialmente in serie D. Oltre al club del presidente Guarascio sono stati ammessi in sovrannumero anche Salerno Calcio, Brinidisi, Ravenna e Verbano. I rossoblù hanno pescato, in un raggruppamento a 18 squadre, Acireale, Adriano, Licata, Marsala, Messina, Nissa, Noto, Palazzolo, Acri, Cittanova Interpiana, Hinterreggio, Sambiase, Valle Grecanica, Battipagliese, Nuvla San Felice, Sant’Antonio Abate e Gelbison Serre. E’ stato evitato pertanto il confronto diretto con alcune delle formazioni più temibili della categoria quali appunto la nuova Salernitana di Lotito, Mezzaroma e Pagni, la Casertana che non nasconde ambizioni di promozione e il Brindisi che non vuole perdere tempo a tornare tra i professionisti dopo l’esclusione dalla Lega Pro. Nel raggruppamento più meridionale, le società che sulla carta sembrano voler guardare tutti dall’alto verso il basso sono il Messina, il match rievocherà tanti ricordi di sfide mozzafiato in categoria più prestigiose, e il Licata che con Pippetto Romano in panchina e un buon mercato si candida a disputare un torneo all’avanguardia. Avere mantenuto il format a 18 squadre (B e D sono a 20) non è stato certo positivo per il Cosenza che inizierà il ritiro soltanto il 18 agosto. Prevedendo un turno di riposo, si sarebbe potuto chiedere di osservarlo per primi in maniera tale da sfruttare una settimana di lavoro in più. Ad ogni modo il dado è ormai tratto. Pubblicato anche il turno preliminare di Coppa Italia: il ritorno tra i dilettanti sarà bagnato dai cugini dell’Acri. Così Aristide Leonetti: “Qualsiasi fosse stata la composizione del girone, il nostro pensiero è rivolto solo all’allestimento della squadra. E’ nostra ferma intenzione comporre un organico che possa ben figurare nel campionato che bussa alle porte. E’ chiaro che a maggio sarà come sempre il terreno di gioco ad esprimere i propri verdetti“. La formazione Juniores invece è stata inserita nel girone M con Girone M: Oppido, Francavilla, Irsinese, Acri, Cittanova, Hinterreggio, Sambiase, Valle Grecanica, Grottaglie, C.Brindisi, Martina Franca, N.Nardò, V.Casarano. Non sono da escludere, infine, nuovi colpi di mercato nelle prossime ore.  (cosenzachannel.it)

Related posts