Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ Ramunno il nuovo portiere del Cosenza

“Blindo” ha raggiunto l’accordo con la società rossoblù nel pomeriggio. Difenderà i pali rossoblù dopo aver dimostrato il suo valore negli scorsi campionati a Rossano.

ramunno_rossanese

Il nuovo numero uno del Cosenza Francesco Ramunno (foto tratta dal web)


Il Cosenza, dopo essersi assicurato le prestazioni del laterale destro Mohamed Alassani (23), ha messo a segno il suo secondo colpo. Nella stagione che inizierà il prossimo 4 settembre toccherà infatti a Francesco Ramunno (27) difendere i pali della porta rossoblù. L’estremo difensore paolano ha raggiunto l’accordo con Stefano Fiore ed Aristide Leonetti nel pomeriggio. I contatti andavano avanti da giorni e il calciatore era ansioso di poter tornare a vestire la maglia dei Lupi. Lo ha già fatto nel torneo 2004-2005 quando transitò dalle parti del San Vito militando tra le fila del Football Club di Gaetano Intrieri. Da allora, ha percorso tanta strada distinguendosi non solo per il suo forte carattere, ma soprattutto per una lunga serie di interventi miracolosi. Ha raggiunto il picco della carriera due stagioni fa quando la Rossanese arrivò in fondo ai playoff di serie D proprio grazie alle sue parate. E’ conosciuto nell’ambiente per aver stabilito un record di imbattibilità di 797 minuti che gli è valso il nickname di “Blindo”. Dopo quattro stagioni consecutive a Rossano, adesso ha l’opportunità di disputare un campionato per le prime posizioni e con un obiettivo importante. Avere ingaggiato un portiere relativamente giovane, ma già dalla grande esperienza è un chiaro messaggio su come si vuole impiantare la campagna acquisti. Più volte si è sottolineato dell’idea di fondo del progetto-Fiore di non guardare soltanto all’immediato, ma di pensare in prospettiva selezionando quegli elementi che in ottica futuro potrebbero tornare utile a prescindere dalla categoria. I primi due acquisti della nuova gestione, regalati alla stampa e ai tifosi con la formula di “uno per volta”, sono sintomatici del lavoro sotto traccia che l’ex azzurro e il suo manager hanno svolto in queste settimane nonostante il club stentasse ad ingranare la marcia giusta.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it