Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza fa affari col Catania. C’è l’ok per Maglione e Rapisarda

Il Cosenza fa affari col Catania. C’è l’ok per Maglione e Rapisarda

Fiore e Leonetti hanno strappato il sì del club etneo per il ritorno del talento della Berretti del 1914 e per il terzino della Primavera rossazzurra. Altomare tecnico della Juniores.

maglione-bocalon

Maglione contrasta Bocalon nel playout con il Viareggio (foto mannarino)

Nel pezzo di ieri avevamo anticipato che per quanto riguarda il mercato dei calciatori con più di vent’anni si sarebbe dovuto aspettare grossomodo il rush finale della sessione estiva. E’ ovvio che fa eccezione Manolo Mosciaro (26) per il quale il Grosseto sta mettendo un po’ i bastoni tra le ruote, ma c’è ottimismo e la trattativa dovrebbe sbloccarsi a breve. Fiore e Leonetti quindi sono concentrati sui giovani talenti da aggregare in organico. Ieri pomeriggio i responsabili dell’area tecnica hanno visto a metà strada gli emissari del Catania. Si è discusso non solo di Andrea Castellano (18) che è già in ritiro con i rossoblù e sta ultimando il suo periodo di prova, ma soprattutto di Alberto Maglione (18) e Francesco Rapisarda (19), rispettivamente terzino sinistro e terzino destro di grande prospettiva per i quali si è raggiunto l’accordo con gli etnei. Sul primo si sa già tutto in quanto l’anno scorso assieme a Mattia Gagliardi (18, ora al Bari) era considerato il golden boy della Berretti del 1914. Il passo in prima squadra è stata poi conseguenza naturale, specialmente in virtù dell’emergenza continua che si registrava dalle parti del San Vito. Ha ben figurato in tutti gli allenamenti sostenuti agli ordini di Gigi De Rosa che ha scelto di puntare su di lui nell’ultima gara dei playout contro il Viareggio. Dopo un inizio in cui ha pagato l’emozione, ha preso confidenza con la partita ed ha chiuso i varchi agli avversari. Maglione si è già detto felicissimo di tornare in prestito alla squadra che lo ha lanciato. Rapisarda invece è il classico laterale basso che non bada troppo ai fronzoli. Dotato di un’ottima fisicità riesce a contenere le ali avversarie stringendo spesso la marcatura al fianco del centrale. Non disdegna di proporsi lungo la fascia creando superiorità. Nell’ultima uscita di campionato Diego Simeone lo ha convocato per la trasferta finale di San Siro contro l’Inter di Leonardo. Se ci sarà l’opportunità, infine, i rossoblù non disdegnerebbero di acquistare un portiere under. A San Giovanni in Fiore sta provando Celesio (18), ma sul taccuino di Fiore e Leonetti compare il nome del giovane pipelet Christian Pergamena (19), fresco vincitore del campionato di D ad Aprilia. Per quanto riguarda la strutturazione dello staff tecnico, dopo aver scelto Alessio Cristiano come medico sociale e lo storico Ercole Donato come massaggiatore, si sta trovando l’accordo con Luciano Bove per il ruolo di allenatore dei portieri. L’allenatore della formazione Juniores invece sarà con ogni probabilità Luca Altomare, che così intraprenderà ufficialmente il primo passo nella sua nuova carriera di tecnico. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it