Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patania: “Adesso puntelliamo il Cosenza”

Patania: “Adesso puntelliamo il Cosenza”

Il tecnico rossoblù soddisfatto dei suoi ragazzi non le manda certo a dire. “Non pensavamo alla vittoria, ma solo a fare bene. Dopo sei giorni non c’era altro obiettivo”.

patania_con_lacri_c.i

Enzo Patania alla sua prima partita sulla panchina del Cosenza (foto mannarino)

Enzo Patania era alla sua prima panchina al San Vito. In passato l’ha sfiorata tante volte. “Sono stato vicino in diverse occasioni a diventare l’allenatore del Cosenza, ma non se n’è mai fatto nulla per un motivo o per un altro. Mi contattarono in B e in C1, ma sono felice di aver ricevuto la telefonata di Stefano Fiore e dell’avvocato Leonetti”. Ha mandato in campo contro l’Acri una formazione che tatticamente è stata impeccabile, un 4-3-3 che ha retto bene nonostante avesse solo sei giorni di ritiro alle spalle. Davvero niente male. “I ragazzi hanno eseguito quello che gli avevo chiesto di fare a San Giovanni in Fiore. Siamo rimasti corti senza sfilacciare i reparti, abbiamo mostrato di non concedere spazi in fase di non possesso e poi abbiamo maturato 4-5 palle gol sulle ripartenze. Devo essere onesto e dire che mi sono piaciuti. Il gol? E’ arrivato su un movimento che in allenamento proviamo spesso”. Patania pone l’accento sulla squadra che non arrivava a 18 elementi e che era composta da ragazzi, molti dei quali alla prima esperienza. “I giovani ne hanno poca – continua – ma la motivazione è talmente elevata che compensa il resto. Sono tutti da elogiare. I sette undicesimi erano under ed altri ancora sedevano in panchina”. Tornando al gioco, i meccanismi sembrano essere stati oliati già come si deve. “Le mie squadre hanno sempre giocato al calcio, non ho mai vinto una partita rubandola agli avversari. Il nostro compito in questo particolare momento è cercare di far riavvicinare la gente al Cosenza. Dobbiamo continuare a lavorare, stiamo visionando 15 under al giorno e non ci stiamo fermando un attimo”. Impossibile, poi, non affrontare il discorso relativo al mercato. Patania non fa mistero che al Cosenza servano tanti elementi e va diretto al punto. “Assieme a Stefano Fiore e ad Aristide Leonetti dobbiamo puntellare la squadra e stare attenti a non sbagliare. Siamo partiti in ritardo, ma serve solo un po’ di pazienza. E’ vero che sono importanti gli under, ma anche gli over lo sono. Dobbiamo creare giusto mix al più preso: al Cosenza manca tantissimo”. Speriamo che i vertici societari lo ascoltino e al più presto mettano Fiore e Leonetti nelle condizioni di operare come si deve. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it