Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pergamena e D’Allocco i nuovi rinfozi del Cosenza

Pergamena e D’Allocco i nuovi rinfozi del Cosenza

Fiore e Leonetti hanno trovato l’accordo con i due calciatori. Si tratta di un portiere under e di un centrocampista centrale di grande esperienza. Nuovi nomi per l’attacco oltre a Vicentin.

dallocco_barletta

Antonio D’Alloco con la maglia e la fascia di capitano del Barletta

Il Cosenza sta puntellando la sua rosa ogni giorno che passa. Dopo aver trovato l’accordo con Manolo Mosciaro, i rossoblù hanno strappato il sì di Christian Pergamena (19) e Antonio D’Allocco (28). Il primo è un portiere che ha vinto l’ultimo campionato di D con la maglia dell’Aprilia. Tra le fila della formazione laziale ha conquistato la promozione in Seconda divisione disputando 32 partite e subendo appena 24 reti. Nel corso dell’estate è stato acquistato dal Milazzo, ma in Sicilia non avrebbe trovato lo spazio giusto. Ecco allora il trasferimento in riva al Crati che ormai si può dire sia cosa fatta. Si giocherà il posto con uno dei pipelet più forti della categoria, Ramunno, che non teme la sua concorrenza. Disporre di un numero uno under che possa ritenersi affidabile è quindi una carta in più a disposizione di Patania che, nel corso della stagione, potrà far rotare i ragazzi a sua disposizione a secondo delle necessità. D’Allocco invece proviene dal Barletta ed è un classico motorino di centrocampo. Una volta raggiunto il Sanvitino si posizionerà di fianco a Provenzano e dalla parte opposta rispetto ad Adriano Fiore. I due avranno compiti simili, sebbene D’Allocco sia un elemento portato maggiormente alla rottura. Il suo ingaggio sembrerebbe pertanto chiudere le porte ad un trasferimento di Fabio Firmani (32) e Andrea Zanchetta (36) alla corte del presidente Guarascio. Intanto si allarga la rosa di nomi per completare il reparto offensivo. Jesus Sebastian Vicentin (32) è in cima ai desideri e ai sogni di tutta la piazza, ma se il Cosenza non dovesse arrivare a lui, punterebbe deciso su Marco Vianello (28) o Gatano Pignalosa (30). Entrambi sono degli attaccanti con lunga militanza tra i professionisti: il primo proviene da una stagione a metà tra Melfi ed Avellino con quattro reti segnate, il secondo da un buon campionato a Sorrento dove ha timbrato sette volte il cartellino in 27 presenze. I più attenti lo ricorderanno nella stagione 2008-2009 con la maglia dell’Isola Liri. Quell’anno per lui 11 acuti e il meritato trasferimento nella vecchia C1.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it