Cosenza Calcio

Serie D, cancellati i playoff? Sarebbe colpa della riforma della Lega Pro

Tavecchio è realista e spiega che “con il blocco dei ripescaggi non avrebbe più senso disputare gli spareggi”. Nella scorsa stagione hanno permesso al Rimini di tornare tra i prof.

tavecchio1

Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio

Lo sciopero della Serie A ha fatto passare in secondo piano altre decisioni del Consiglio federale della scorsa settimana, soprattutto quelle legate alla Lega Pro e alla Serie D: in pratica, si accelera per la riforma dei campionati, bloccando i ripescaggi e cancellando di conseguenza i playoff della D. L´orientamento emerso dal dibattito, sulla base di una proposta di Giancarlo Abete, è di approfondire tutto ciò in sede tecnica, quindi di passare all´azione. Il problema dei format sarà ridiscusso a fine stagione, quando sarà più chiaro il quadro delle società che potranno iscriversi (perché purtroppo la realtà con la quale deve convivere il calcio è sempre questa). Ma se l´idea era di arrivare a una Lega Pro unica (non più separata in Prima e Seconda divisione) nel 2015-16, con 60 squadre divise in tre gironi, ci si prepara all´idea di anticipare i tempi, magari già dalla prossima stagione. Una svolta epocale. Il direttore della Lega Pro, Francesco Ghirelli, spiega: “Il Consiglio federale, nonostante il no dell´Aic, ha deciso il blocco dei ripescaggi per il prossimo campionato. Quindi vediamo cosa succede alle società, ma ci prepariamo a definire il campionato a 60, per vedere cosa questo comporti per la B, che vuol passare da 22 a 20 club, e per la serie D. E´ stato compiuto un passo importante nella direzione giusta”. Carlo Tavecchio, presidente dei dilettanti, ha lottato ma si è dovuto arrendere: “Purtroppo è così, l´intenzione è quella di ridurre al più presto il numero di club professionistici e quindi con il blocco dei ripescaggi non aveva più senso fare i playoff in serie D”.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina