Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patania: “Il Cosenza se la giocherà. Ho avuto rassicurazioni per il mercato”

Patania: “Il Cosenza se la giocherà. Ho avuto rassicurazioni per il mercato”

Il tecnico dei Lupi è fiducioso perché ha visto i suoi ragazzi molto motivati. Sui nuovi acquisti: “Potebbero arrivare altre cinque pedine, ma non possiamo sbagliare i colpi”.

patania_d_indicazioni

Il tecnico dei Lupi Enzo Patania dà indicazioni alla sua squadra (foto mannarino)

Esordio per Enzo Patania sulla panchina del Cosenza. Il coach non ha mai allenato in serie D, ma essere sceso di categoria non lo preoccupa affatto: “Sono importanti gli stimoli per qualsiasi categoria. In D come in un torneo Primavera o in serie A. Io un lusso? Non credo proprio”. La gara contro il Nuvla San Felice segnerà il ritorno dei Lupi tra i dilettanti. “La partita è difficilissima, ma noi cercheremo di farla nostra per tutta una serie di fattori. La gente, vedendo il bel gioco accompagnato dai risultati, tornerà allo stadio: è questo l’obiettivo nell’immediato. I tifosi vedono una dirigenza nuova, trasparente e saggia e sono certo che si riavvicineranno allo stadio”. In campo scenderanno tanti ragazzi, mentre dei campani si sa poco. “Loro spingono leggermente di più a sinistra, utilizzano di solito un 4-4-2, anche se ultimamente è saltato fori il 4-3-3 (l’ha detto il tecnico Di Maio proprio a cosenzachannel, ndr). Toccherà a me leggere bene il match nei primi minuti di gioco. Io mi baso sulla grande voglia dei miei ragazzi di fare bene. Sono molto motivati e, ripeto, significa tantissimo. Mosciaro? E’ in crescendo, ma più che altro vorrei sottolineare che è stato un “pazzo scatenato” a lasciare i professionisti e venire a Cosenza. Ama la sua squadra, ci sarebbe da fare una statua a questo ragazzo che non vedeva l’ora di vestire il rossoblu”. Per quanto riguarda il mercato, il tecnico anticipa qualcosa. “Nonostante sia arrivato il portiere under, possono arrivare altre cinque pedine. Magari anche una punta in più. Ho avuto le giuste rassicurazioni che i rinforzi arriveranno. Ci sono tanti svincolati che scenderanno di categoria, ma è ovvio che dovranno abbassare le loro pretese. Il mercato adesso si fa con i calciatori che si conoscono e non per telefono. Non possiamo permetterci di sbagliare un acquisto da 30-40mila euro. Una volta aggregati in gruppo poi, creeremo dei gruppi di lavoro per trarre il meglio da ogni calciatore in base al grado di preparazione che ha. Questo avverrà dopo averli sottoposti ad una serie di test atletici”. (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it