Tutte 728×90
Tutte 728×90

Marra: “Con il Cosenza cercheremo ritmi alti”

Marra: “Con il Cosenza cercheremo ritmi alti”

Il tecnico della Nissa conosce i problemi dei rossoblù e sottolinea: “In campo andranno due formazioni arrabbiate, vogliose di riscattarsi dopo le sconfitte di domenica scorsa”.

marra_nissa

Salvatore Marra alla prima esperienza sulla panchina della Nissa (foto cereda)

L’allenatore della Nissa è Salvatore Marra, ex centrocampista classe 1973 di Messina, Battipagliese, Nocerina e Avellino. Da calciatore ha incontrato diverse volte il Cosenza come nel torneo ’97-’98 in C1, nel 2000-2001 in serie B e negli anni bui post-2003. La carriera da tecnico è iniziata sulla panchina dell’Avellino, che ha diretto sia in D che in Lega Pro. “Adesso ho sposato il progetto della Nissa – spiega ai microfoni di cosenzachannel.it – e voglio trarre il massimo da questa esperienza”. I giallorossi hanno un organico molto giovane e l’obiettivo prefissato non può che essere la salvezza. “La nostra carta d’identità parla chiaro. Conquistare il diritto a mantenere la categoria con qualche giornata di anticipo, sarebbe un grande risultato. Fondamentale risulterà poi riuscire a valorizzare i ragazzi che abbiamo in organico”. Il match contro il Cosenza coincide con il primo impegno casalingo dei siciliani. “Ci teniamo a fare bella figura davanti ai nostri sostenitori sempre tenendo a mente che di fronte ci ritroveremo una formazione blasonata”. Marra ha studiato i rossoblù e sa dei problemi con cui bisogna fare i conti in riva al Crati. “E’ vero, i calabresi hanno delle difficoltà. Dispongono di un buon organico, ma che non è ancora in condizione. Ad ogni modo, noi cercheremo di sfruttare questo dato alzando il ritmo per creare loro dei costanti grattacapi”. In partitella la Nissa si è disposta secondo un 4-4-2 dove gli esterni in fase offensiva diventano attaccanti aggiunti. “Non adottiamo chissà quali movimenti. Il mio 4-4-2 è di stampo classico dato che quando hai a che fare con tanti ragazzi non si può provare più di tanto. Assieme ai miei collaboratori stiamo insegnando la semplicità”. Allo stadio Tomaselli andrà in onda uno spettacolo con due squadre ferme al palo. “Sì, entrambe saranno molto arrabbiate e vogliose di conquistare i primi punti del campionato. La Nissa ha perso a Messina a margine di un incontro in cui si era espressa bene. Non credo di dire un’eresia se affermo che il pari sarebbe stato più giusto. Il Cosenza invece è andato sotto col Nuvla San Felice, ma a quanto mi è stato riferito la prestazione è stata discreta”.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it