Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Noto: le pagelle

Cosenza-Noto: le pagelle

Buona gara per i rossoblù che devono comunque trovare i giusti automatismi che consentano di non andare in affanno in difesa. Serve anche una migliore gestione della gara.

golparisi_col_noto

Parisi pareggia immediatamente la marcatura iniziale di Iannelli (foto mannarino)

Il Cosenza ha portato a casa tre punti meritati alla luce dei novanta minuti, ma in alcuni frangenti non è sembrato ancora pronto per recitare un ruolo da protagonista nel campionato. Colpa della preparazione partita in ritardo. I problemi di certo verranno limati col tempo. I rossoblù hanno mostrato un’ottima tecnica individuale e l’affiatamento tra Tedesco e Mosciaro è di altra categoria. I Lupi hanno sofferto all’inizio quando hanno incassato il gol mostrando di non essersi approcciati nel modo giusto alla gara e poi nei primi 20′ della ripresa quando si poteva gestire meglio il vantaggio e l’uomo in più.

FRANZA: VOTO 6,5 Sicuro nelle uscite, dà tranquillità a chi gli sta davanti. Nella ripresa respinge bene un paio di tentativi degli amaranto.
RAPISARDA: VOTO 6 Bene quando si propone in fase offensiva con le sue serpentine, in affanno talvolta quando deve difendere.
CIANO: VOTO 6,5 Ringhia come un dannato sugli avanti siciliani. Sullo 0-1 poteva fare meglio come il resto dei compagni di reparto.
PARISI: VOTO 6,5 Il capitano è l’anima di questo Cosenza. Ha il merito di riportare il match sui binari giusti quando i siciliani passano per primi in vantaggio. Riesce a gestire qualche sbandamento della retroguardia con la sua grande esperienza.
DOUGLAS: VOTO 6 Non è un terzino e deve adattarsi sfruttando tutta la reattività muscolare che possiede. Quando si passa al 4-4-2 fa l’esterno a centrocampo.
FIORE: VOTO 6 Tra i tre della mediana è quello che brilla di meno, ma è anche colui il quale fa il lavoro sporco aiutando in fase di interdizione.
PROVENZANO: VOTO 6 Sventaglia che è una bellezza. Il 4-3-3 però prevede che stia attendo anche quando sono gli altri ad attaccare. Passa a fare la mezzala sinistra quando entra G. Caputo.
ROMANO: VOTO 6,5 Dà sostanza e qualità alla mediana riuscendo a giocare con la testa alta e con il corpo attaccato agli avversari quando c’è da lottare. Esce tra gli applausi, ma si tocca l’inguine.
ALASSANI SV Sfortunatissimo il togolese che si infortuna alla prima uscita ufficiale con la maglia rossoblù sulle spalle.
TEDESCO: VOTO 6,5 Deve trovare ancora la forma migliore, ma strappa applausi quando rifinisce per Mosciaro chiudendo un triangolo da categorie superiori. Giusto far tirare a lui il calcio di rigore.
MOSCIARO: VOTO 7,5 Doppietta d’autore e accelerazioni che sulla sinistra fanno male ai siciliani. Dopo che il Noto resta in inferiorità numerica va a nozze con le praterie che si aprono dalle sue parti.

Subentrati:
CAPUTO A.: VOTO 6 Gioca una cinquantina di minuti al posto di Alassani sull’out di destra. Ha qualche occasione per poter sfondare sulla corsia di competenza, ma cincischia un po’ troppo.
CAPUTO G.: VOTO 6,5 L’assist per il secondo gol di Mosciaro è tutto suo. Intelligente tatticamente, è una pedina preziosissima in questo Cosenza.
SCIGLIANO: VOTO 6 Entra quando c’è da dare più solidità alla difesa. Lo fa senza sbavature.

PATANIA: VOTO 7 Sfrutta tutto il potenziale dell’organico che Fiore e Leonetti gli hanno messo a disposizione. Sulla spinta maggiore del Noto nel tentativo di riequilibrare il punteggio passa dal 4-3-3 al 4-4-2 avanzando Douglas sulla mediana e portando Rapisarda a fare il terzino sinistro.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it