Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza col 4-3-1-2. Varriale scalpita

Cosenza col 4-3-1-2. Varriale scalpita

Il difensore è stato schierato nel primo tempo della partitella al fianco di Parisi per un lieve affaticamento di Ciano. Romano invece ha inventato sulla trequarti.

foto_allenamentocs_sito

Una fase della sgambatura di oggi pomerggio. in maglia bianca i titolari (foto rosito)

Prove tecniche di derby per i rossoblù questo pomeriggio sul terreno di gioco del Sanvitino. Dopo la classica corsetta, gli uomini a disposizione di Patania si sono schierati in due squadre per affrontare una partitella a campo ridotto. Il trainer silano ha provato la formazione titolare regalando qualche sorpresa. Fra i pali si è schierato Franza, con la difesa a quattro con Scigliano e Rapisarda (rispettivamente sulla corsia destra e sinistra) e Varriale, provato sul centrosinistra al fianco di Parisi a comporre il duo che avrà il compito di fermare le punte dell’Acri. Il lieve risentimento muscolare capitato a Ciano, comunque sceso in campo nella seconda parte di gara, ha costretto Patania a cambiare l’assetto della difesa in attesa di capire quale sarà la condizione del centrale ex Catanzaro. In mediana altre novità. Romano infatti si è mosso da trequartista, dietro la cerniera a tre composta da Adriano Fiore, Giuseppe Caputo e Provenzano. Coppia d’attacco, apparsa in grande spolvero, formata da Mosciaro e Tedesco che hanno dimostrato anche in allenamento affiatamento e voglia di far bene. Dall’altra parte gli altri uomini a disposizione del tecnico con i quali è stato provato Gianluca Macrì, esterno classe 83′ ex Paganese con un lungo curriculum fatto da più di 150 gare disputate in Lega Pro. Si va quindi verso un cambio di modulo, considerata anche l’assenza di Alassani che ne avrà per circa un mese. Oltre all’esterno, uscito anzitempo nella gara di domenica scorsa, sono out anche Potestio e Castellano che hanno lavorato a bordo campo. Biondo è sulla via del recupero. Chi è andato in campo però, ha risposto positivamente alle richieste del tecnico, apparso visibilmente soddisfatto dalle geometrie e dalle giocate messe in mostra dai suoi calciatori. Tutto pronto quindi per la trasferta di Acri. La società che si appresta a ricevere la visita dei rossoblù, nonostante il lavoro instancabile dello staff silano, ha comunicato che i tagliandi costeranno dieci euro. Forse un po’ troppo per una gara di Serie D, considerando anche che in Coppa Italia, i sostenitori dell’Acri hanno acquistato i ticket per la partita del San Vito a soli 5 euro. Intanto è già pronto l’esodo dei tifosi rossoblù. Saranno circa 800 infatti i supporters pronti a sostenere Parisi e soci nella gara di domenica.  (Francesco Palermo)

Related posts