Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juniores: il Cosenza si riscatta alla grande. Con l’Interpiana è 4-2

Juniores: il Cosenza si riscatta alla grande. Con l’Interpiana è 4-2

Una doppietta di Rampazzo, un gol di Le Piane e un’autorete di un difensore di casa regalano il pronto riscatto alla truppa di Luca Altomare. Da segnalare gli eurogol siglati dal bomber.

cosneza-nard

La Juniores di Altomare lotta su ogni pallone. Vita dura per gli avversari (foto rosito)

Il Cosenza riscatta il ko dell’esordio andando a vincere sul campo dell’Interpiana con un secco 4-2. Esattamente come la prima squadra, anche la Juniores guidata da Luca Altomare ha iniziato a correre dalla seconda giornata con i primi frutti della nuova gestione che iniziano a vedersi. L’undici rossoblù si espresso al meglio palesando una superiorità tecnica. In evidenza tra i giovani lupacchiotti Terranova, Salvino e Rampazzo che ha segnato una pregevole doppietta. CRONACA. Il match si gioca a Bagmara Calabra in una giornata caldissima su di un campo improponibile. Il Cosenza, accompagnato come sempre dal dirigente Giovanni Ciardullo, si presenta con cinque nuovi innesti, ma il modulo è immutato. Nel 4-3-3 disegnato da Altomare, Stamato fa l’esterno destro lasciando spazio a Terranova al centro della difesa. Veronese, lasciato da Patania al settore giovanile, fa il terzino sinistro. A centrocampo giostrano Salvino, Piromallo e Maestri, mentre Le Piane, Rampazzo e Barone compongono la prima linea. I locali rispondono invece con un accorto 4-2-3-1. I rossoblù passa subito. All’8′ Salvino pesca Terranova in buona posizione e il suo tiro incontra la deviazione di Silipigni che beffa Starace. Gli uomini del presidente Candelieri hanno il torto di non mettere la cattiveria giusta per assestare il colpo decisivo, risultando evanescenti e distratti in occasione del gol del pareggio, quando De Fazio è bravo di testa ad indirizzare in rete la palla su traversone dalla sinistra. Nella ripresa però la musica cambia. Al 50′ Piromallo imbecca alla perfezione Le Piane che esplode un destro angolatissimo e incrociato. Ma passa un minuto e l’Interpiana pareggia nuovamente, stavolta su punizione. E’ ancora De Fazio a far passare la palla in mezzo alla barriera e a trafiggere l’incolpevole Perri. Da qui in poi è solo Cosenza, anche perché i biancoverdi restano in inferiorità numerica per l’espulsione di Carbone reo di aver scalciato a gioco fermo Veronese. La superiorità territoriale viene premiata al 66′ quando l’estro di Rampazzo comincia a lasciare il segno sul match. L’attaccante di Cetraro, dopo uno scambio con Salvino, fredda il portiere locale con un destro imparabile. Al 86′, poi, il bomber dà il meglio di sé quando riesce a conciliare classe e doti fisiche nel fare fuori due avversari e infilzare con un pallonetto di precisione la porta dei locali. che chiudono in 9 per l’espulsione di Burzi nel finale. (Gian Paolo D’Elia)

Il tabellino:
INTERPIANA (4-2-3-1): Starace, Silipigni (57’st Pronesti), Mandaglio, Carbone, Tripodi, Zagari, Gerace, Burzi, Sobrio, De Fazio, Cardaciotto. A disp: Ianà. Allenatore: Morello.
COSENZA (4-3-3): Perri, Stamato, Veronese, Salvino, Terranova, Buffon, Maestri (87′ Chiodo), Piromallo, Rampazzo, Le Piane (69′ Volpe), Barone (78 Scarcello). A disp: Grosso, Pellegrino, Bosco, Scanni. Allenatore: Altomare.
ARBITRO: Barbuto di Vibo Valentia
MARCATORI: 8′ Silipigni (I, aut.), 37′ e 51’De Fazio (I), 50′ Le Piane (C), 66′ e 86′ Rampazzo (C)
NOTE: Spettatori circa 50. Espulsi 62′ Carbone (I) per gioco scorretto e al 81′ Burzi (I)per doppia ammonizione. Ammoniti: Terranova (C), Rambazzo (C), Volpe (C). Angoli: 7-2 per il Cosenza. Recupero: 1’pt e 4’st

Related posts