Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: multa e diffida al Cosenza

Giudice Sportivo: multa e diffida al Cosenza

I lanci di oggetti nei confronti del guardalinee sotto il settore ospiti procura un’ammenda di 1500 euro al club rossoblù. Fermati quattro calciatori, due giornate a Corona del Messina.
arbitro_generico
In relazione alle gare del Campionato di Serie D, disputate il 24 e 25 settembre, il Giudice Sportivo ha adottato i seguenti provvedimenti disciplinari tra i quali compare una multa, la prima del campionato, per il Cosenza. Il club dovrà pagare 1500 euro alla Lega oltre ad essersi beccato una diffida a causa del comportamento dei propri sostenitori nella trasferta di Acri. Ecco però nel dettaglio tutti i provvedimenti tra cui spiccano le due giornate inflitte a Giorgio Corona.

SOCIETA’
AMMENDE
1500 EURO + DIFFIDA – NUOVA COSENZAPer avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del secondo tempo ed in più occasioni, lanciato alcune monete e bottigliette di acqua vuote all’indirizzo di un A.A.. Uno di detti oggetti sfiorava la gamba dell’Ufficiale di gara e cadeva all’interno del terreno di gioco senza tuttavia arrecare alcun danno. Gli stessi sostenitori, inoltre, al 42° del secondo tempo lanciavano all’indirizzo del medesimo A.A. un’asta di bandiera senza tuttavia colpirlo“.
400 EURO – CITTANOVA INTERPIANAPer avere, al termine della gara, persona non presente in distinta Qualificatosi quale presidente della società, rivolto espressioni dal contenuto irriguardoso all’indirizzo dell’Arbitro“.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER UN TURNO EFFETTIVO:
Massimo Gardano (Acireale) “Per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato”.
Giuseppe Strano (Adrano) “Per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato“.

CALCIATORI
SQUALIFICA PER DUE TURNI EFFETTIVI:

Giorgio Corona (Messina) “Per aver rivolto ad un Assistente Arbitrale frase ingiuriosa
Salvatore Romeo (Palazzolo) “Per avere colpito con un violento calcio un calciatore avversario determinandone la caduta e cagionandogli sensazione dolorifica“.

SQUALIFICA PER UN TURNO EFFETTIVO:
Pasquale Ferraro (Nuvla San Felice) “Per plateali proteste nei confronti dell’ arbitro
Bruno Bilotta (Acri) “per aver ricevuto due ammozioni entrambe per gioco falloso

Related posts