Tutte 728×90
Tutte 728×90

Bove non ci sta: “Il Cosenza non ha meritato la sconfitta”

Bove non ci sta: “Il Cosenza non ha meritato la sconfitta”

Il vice di Patania: “Abbiamo perso troppi contrasti e sbagliato spesso la misura dei passaggi. La squadra però ha creato e sfiorato in più occasioni il gol. Potevamo anche vincere noi”.

bove_luciano

L’allenatore in seconda del Cosenza Luciano Bove col team manager Perri (foto rosito)

Lo stop subito da Patania, dopo l’allontanamento nel match con Sambiase, ha regalato a Luciano Bove l’esordio in campionato. Il vice del tecnico siciliano dice la sua sul match, partendo dalla rete del raddoppio ospite. “Sul gol del due a uno noi eravamo distanti quindi non ci siamo resi conto chi ha toccato per ultimo la sfera. Il capitano era lì vicino ed ha detto che l’attaccante biancazzurro Eseola ha toccato la palla. Resta da vedere se era in posizione regolare. Dopo la rete subita per noi si è messa un in salita ma non abbiamo mollato creando anche i presupposti per il pari. Non siamo stati però fortunati”. Poi l’analisi della gara dei lupi che, secondo Bova, non avrebbero meritato di perdere. “Non credo che la squadra abbia fatto un passo indietro rispetto alla gara del D’Ippolito. Abbiamo creato molte occasioni sfiorando spesso la rete. Credo però che abbiamo perso qualche contrasto di troppo ed inoltre spesso ho visto i ragazzi sbagliare la misura nei passaggi. Dopo la rete subita non era semplice reagire contro una squadra che ha provato ad addormentare la gare. Ciò nonostante la squadra si è spesa bene costruendo diverse azioni da gol. Loro sono stati bravi a chiudere gli spazi ma credo che il Cosenza a conti fatti, avrebbe pure potuto vincere la gara. Anche con merito”. Poi il tecnico spiega le sostituzioni che hanno danno l’impressioni di togliere un po’ di qualità alla compagine silana. “Tedesco è stato sostituito perché ha ricevuto una botta alla spalla nel primo tempo e nella ripresa si è riacutizzata. Il cambio di Romano è stato effettuato per cercare di dare più spinta alla squadra. Provenzano invece, ha avuto un risentimento dopo un contrasto di gioco e poi ha lamentato dei crampi al quadricipite. Chi è entrato però, come sempre, ha fatto il suo dovere in maniera positiva”. Chiusura dedicata al momento del Cosenza. “E’ uno stop che ci impedisce di allungare la striscia positiva. La sconfitta però non ridimensiona le qualità di un gruppo che ha le carte in regola per fare bene. (Gian Paolo D’Elia)

Related posts