Tutte 728×90
Tutte 728×90

I Lupi cambiano pelle. Cosenza col modulo nuovo?

I Lupi cambiano pelle. Cosenza col modulo nuovo?

Nella partitella Patania ha schierato la formazione titolare con la difesa a tre. Romano ha giostrato in mediana supportando Tedesco e Mosciaro che hanno giocato più vicini.

ALLENAMENTO_csss

Una fase della sgambatura agli ordini del tecnico Patania (foto Rosito)

Novità importanti nella sgambatura infrasettimanale per il Cosenza di Patania. Il coach, infatti, ha inteso apportare delle modifiche tattiche dopo il ko interno subito contro l’Hinterreggio. La seduta è iniziata con mezz’ora di anticipo visto che sul rettangolo verde principale del San Vito era impegnata la Rappresentativa di serie D allenata Giancarlo Magrini (ve ne riferiremo più tardi, ndr). Dopo aver sostenuto il consueto riscaldamento agli ordini del professor Bruni, la truppa rossoblù si è sistemata in campo con un modulo nuovo, mai provato sinora dall’allenatore dei Lupi. La retroguardia si è disposta a tre, con Parisi in mezzo e Ciano e Varriale ai suoi lati. I marcatori sono apparsi abbastanza dinamici con il capitano bloccato centralmente e i due compagni ad accompagnare l’azione quando la situazione lo permetteva. Centrocampo più robusto con cinque uomini a dare la giusta copertura alla difesa e il sostegno necessario ai due attaccanti che hanno agito l’uno di fianco all’altro. Fiore a destra e Rapisarda sull’out mancino hanno invece ricevuto il compito di fare su e giù lungo le corsie di competenza, mentre Provenzano e Naccarato dovevano permettere a Romano di avanzare qualche metro in più per fluttuare a cavallo delle due linee in fase di possesso palla. Un po’ come a Caltanissetta dove, libero da particolari dettami tattici, ha rappresentato il valore aggiunto della truppa silana. Da segnalare che nel corso della partitella Piromallo, il migliore della Juniores nelle ultime due uscite, ha preso il posto di Naccarato nella formazione in pettorina gialla. Castellano è rimasto precauzionalmente a lavorare in palestra perché risente di un piccolo affaticamento ad un adduttore. Il test è terminato 4-2 con doppietta di Tedesco e Mosciaro da un lato (l’ex Marcianise aveva firmato anche la tripletta, ma era in fuorigioco) e acuti di Biondo e Antonio Caputo. da segnalare, infine, la prestazione positiva del recuperato Biondo che, in ruolo non suo largo sulla corsia mancina, ha dimostrato comunque di saperci fare. Sarà una pedina molto utile nel corso del campionato. (Antonello Greco)

Related posts