Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acireale, dubbi in porta ed in attacco

Acireale, dubbi in porta ed in attacco

Gardano deve scegliere se schierare l’under Zelletta tra i pali o dare fiducia al collega di reparto Romano. In avanti ballottaggio tra Maffucci e Radicchio. Sarà comunque 4-3-3.
acireale-hinterreggio
L’Acireale si presenta al confronto con il Cosenza forte di due risltati utili consecutivi. Dopo il pareggio casalingo con il Marsala, i garanta hanno espugnato il campo del Licata in quella che sinora resta l’unica vittoria della formazione allenata da Gardano. La posizione in classifica è migliorata sensibilmente, ma la piazza vuole un successo roboante contro i Lupi per calmare definitivamente le acque. Il coach ha una serie di dubbi,  a partire da quello del portiere. L’under classe 1993 Zelletta si è comportato benissimo nelle ultime giornate ed è seriemente candidato alla riconferma. Il suo utilizzo libererebbe immediatamente un posto a centrocampo c he docrebbe esserre occupato da Mautone Qualora invece la scelta ricadesse sul pipelet più esperto Romano, toccherebbe ad uno tra Ragusa (ha qualità da incontrista puro) e Tomarchio (più trequartista rispetto al compagno) giocare nella linea a tre disegnata sulla mediana. Il modulo che Gardano adotta di sovente, infatti, è il 4-3-3. In difesa a destra agirà Silvestri (classe ’92) con la coppia Fascetto-Lombardo (’91) in mezzo. A sinistra ci sarà Trovato. Nessun dubbio per Panepinto e Zumbo davanti a loro. In attacco, invece, sicuro l’utilizzo dei due esterni Godino (’92) e Savonarola. Da decifrare chi sarà la punta centrale. Si giocano il posto Maffucci, contestato dal pubblico locale, e Radicchio. Tra le fila dell’Acireale da segnalare lo squalificato Maggio che sconterà l’ultimo turno inflittogli dal giudice sportivo e l’infortunato Puglia che comunque non avrebbe fatto parte dell’undici titolare. (cosenzachannel.it)

Related posts