Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza presenta le nuove divise e la LND riapre ai Play-Off

Il Cosenza presenta le nuove divise e la LND riapre ai Play-Off

Il presidente Tavecchio chiaro: “Non vi è alcuna garanzia che la vincitrice dei Play Off avrà accesso matematico in Seconda Divisione”. E poi precisa: “Nella prossima stagione previsto un ulteriore girone di serie D”. Intanto il Cosenza, mercoledì alle 12, presenterà le nuove maglie.
parisi_nuvla
E chi se lo sarebbe mai immaginato. L’estate scorsa (circa due mesi fa) sembrava che non ci fossero speranze per le seconde, terze e quarte classificate di ciascun girone di serie D. E invece, cambiando le regole in corsa, la Lega Nazionale Dilettanti ha accontentato le società (148 su 168) che chiedevano il ritorno alla formula dei Play-Off anche se non utile alla promozione tra i professionisti. Ma facciamo ordine. Questa mattina, presso l’Hilton Rome Airport, si è svolta l’assemblea delle società di serie D. Tema caldo della riunione, a cui hanno preso parte le 168 società, quello dei Play Off. A riguardo, il presidente Tavecchio è stato chiaro: “Non possono garantire nulla. Non vi è alcuna garanzia che la vincitrice dei Play Off e quella della Coppa Italia possono avere accesso matematico in Seconda Divisione. L’alternativa potrebbe essere quella di un contributo per l’iscrizione al mese successivo”. Nelle prossime settimane la questione sarà affrontata direttamente dal Consiglio Federale a cui prenderà parte anche il presidente della Lega Pro Mario Macalli. Vedremo quali effetti sortiranno le trattative. Luigi Barbiero, invece, ha prospettato la nuova riforma dei Play Off a partire già dalla stagione in corso: “Si tratta di una formula che va incontro anche alle esigenze economiche delle società”. L’inizio dei Play Off è programmato per il 13 maggio con chiusura prevista il 10 Giugno. Ai Play Off, per ciascun girone, accedono seconda, terza e quarta classificata; la vincente della Coppa Italia, la finalista e la miglior semifinalista. Il 13 maggio 2011 si disputerà il primo turno con la sfida tra III e IV classificata sul campo della formazione meglio piazzata in campionato. In caso di parità al 90′ tempi supplementari. In caso di ulteriore parità accede al turno successivo la formazione meglio piazzata al termine della stagione regolare. Il 16 maggio 2011 spazio al secondo turno con la sfida tra la II classificata e la vincente del turno precedente (III contro IV) sul campo della formazione meglio piazzata in campionato. In caso di parità al 90′ tempi supplementari. In caso di ulteriore parità accede al turno successivo la formazione meglio piazzata al termine della stagione regolare. Il 20 maggio 2011 è la volta del terzo turno. Vi accedono le nove vincenti dei Play Off per ogni singolo girone, più la migliore semifinalista di Coppa Italia (data dal miglior quoziente punti accumulato al termine del campionato). La formula prevede la disputa in gara unica della sfida con la determinazione di 5 teste di serie (date dalla miglior posizione in campionato: quoziente punti e quoziente reti). Gli abbinamenti saranno stabiliti per vicinanza geografica e al termine dei 90′ non sono previsti tempi supplementari e calci di rigore. Accede al turno successivo la formazione meglio piazzata al termine della stagione regolare. Il 27 maggio 2011 si disputerà il quarto turno. Vi accedono le 5 vincenti del terzo turno più la finalista di Coppa Italia. La formula prevede la disputa in gara unica della sfida con la determinazione di 3 teste di serie (date dalla miglior posizione in campionato: quoziente punti e quoziente reti). Al termine dei novanta minuti, in caso di parità, sono previsti i calci di rigore. Il 3 giugno 2011 sarà il giorno delle semifinali. Vi accedono le 3 vincenti del turno precedente più la vincente della Coppa Italia. Le gare si disputeranno in campo neutro e al termine dei 90′, in caso di parità, sono previsti i calci di rigore. Infine il 10 giugno 2011 la finale che i giocherà in campo neutro. Al termine dei 90′, in caso di parità, sono previsti i calci di rigore. Tra gli altri argomenti affrontati nel corso della riunione il presidente Tavecchio ha focalizzato l’attenzione su una sempre più possibile revisione dei campionati. “Non escludo che presto potremmo avere un altro girone di serie D considerate le fuoriuscite dai professionisti e gli ulteriori tagli che si profilano in Lega Pro”. Poi i numeri del campionato di serie D. “Negli ultimi tre anni il passaggio di trenta squadre in Lega Pro conferma la struttura solida del nostro campionato. Lo scorso anno, invece, 51 calciatori sono stati trasferiti dalla serie D ai professionisti (10 in serie A; 9 in serie B; 32 in Lega Pro). Questo è un grande risultato. Un ringraziamento va anche alla classe arbitrale”. Quanto ai finanziamenti governativi Tavecchio ha precisato: “Mi auguro che i 450 milioni che il governo gira al Coni restano intatti altrimenti saremmo costretti a rivedere alcune situazioni”. Il presidente, poi, nella parte finale della sua relazione ha anche focalizzato l’attenzione sui risvolti inerenti il fair play finanziario e il discorso fiscale riguardante la questione delle sponsorizzazioni: “A riguardo ci sono controlli serrati. Care società, fate attenzione…”. Più chiaro di così!
DIVISE COSENZA. In un comunicato “La società Nuova Cosenza calcio comunica che mercoledì 26 ottobre alle ore 12 presso la sala stampa dello stadio San Vito verranno presentate le nuove divise ufficiali. Oltre al presidente Eugenio Guarascio interverranno anche il prof. Pino Turano, titolare dell’azienda Onze, e il dott. Sergio Mazzuca, titolare della gioielleria Scintille, sponsor ufficiale della squadra rossoblù per la stagione 2011/2012”.
(Gianpaolo D’Elia) 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it