Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, lungo colloquio negli spogliatoi

Cosenza, lungo colloquio negli spogliatoi

Poi il gruppo agli ordini di Bruni ha eseguito una lunga serie di esercizi. Poi lavoro col pallone. Domani alle 12 saranno presentate le nuove maglie. Tutti presenti tranne Alassani.

allenamento_ripresa

Giovani dal sicuro avvenire. Franza, Rampazzo, Piromallo e Provenzano (foto rosito)

Si apre con la lunga chiacchierata post partita la settimana dei lupi. Patania e i suoi uomini, come ormai di consuetudine, sono usciti dagli spogliatoi dopo aver presumibilmente analizzato il match pareggiato dai silani ad Acireale. Curiosa scena nel clima disteso del San Vito fra Tedesco e i tifosi che hanno ribadito il loro sostegno e il loro apprezzamento per il lavoro svolto dall’attaccante e dalla compagine silana. Poi tutti in campo agli ordini del professore Bruni che ha fatto lavorare a lungo i calciatori rossoblù. Dopo la corsetta, la squadra ha infatti eseguito diversi esercizi in una seduta atletica fatta da scatti, allunghi e prove di progressioni. Tutto sotto gli occhi di un attento Patania che ha poi distribuito le casacche senza dare indicazioni su possibili variazioni in vista del prossimo appuntamento di campionato. Il tecnico ha curato molto la fase di possesso palla. L’esercizio prevedeva scambi veloci e precisi, aggressività sul portatore e tanto pressing. Un punto alla squadra che riusciva ad effettuare sette passaggi consecutivi nello stretto senza perder palla. La squadra ha risposto bene mostrando grinta e una buona condizione. Tutti a disposizione infatti tranne Alassani che prosegue il recupero dopo l’infortunio subito contro il Noto. Si è rivisto anche Castellano che ha svolto la seduta regolarmente. Intanto la società ha comunicato che domani il presidente Guarascio, e l’a.d. Quaglio sveleranno le nuove maglie del Cosenza. Saranno presenti anche l’Assessore allo sport del comune di Cosenza, Carmine Vizza e con lui il dottor Mazzuca, titolare della gioielleria Scintille e Pino Turano titolare della azienda Onze. (Francesco Palermo)

Related posts