Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calabria Ora e Atl. Cz tentano l’allungo

Calabria Ora e Atl. Cz tentano l’allungo

La Catanzarese è fermata sul proprio campo dal Fabrizio che così permette alle due capoliste di allungare. L’Odissea 2000 torna a convncere, mentre si rivede il Città di Rende.
1-7_di_gallo
La gara di Paola era stata annunciata come la più importante di giornata ed invece ancor una volta è il Fabrizio a rubare la scena, andando ad espugnare il campo della Catanzarese S.G. la squadra di Corigliano aveva già imposto il pari alla quotata Odissea 2000 sul proprio campo 15 giorni fa, quest’oggi si è ripetuta e addirittura è riuscita a conquistare l’intera posta in palio. I giallorossi partono bene andando in rete con Galera. La reazione ospite non si fa attendere, tanto che Dentini trova la rete del pari. Sul finire della prima frazione Brandonisio trova la rete del vantaggio. Nella ripresa gli ospiti, nonostante le precarie condizioni fisiche di Schiavelli, riescono a ribaltare la situazione con Stranges, Loria e Dentini. A nulla serve la rete del definitivo 3-4 di Rocha. Il Fabrizio conferma il buon momento di forma, mentre i locali devono certamente rivedere qualcosa. Come anticipato il match clou è terminato con la vittoria dell’Atletico Catanzaro sul Città di Paola al termine di una gara scoppiettante. Incredibile l’andamento del match, che dopo un avvio veemente degli ospiti che conducevano per 0-3 grazie alle reti di Pastori, Celia e Rocca, si fanno ribaltare da Scarnà e Politano, doppietta per entrambi. Nella ripresa i paolani volano sulle ali dell’entusiasmo e segnano ancora con il duo Scarnà-Politano. Sul risultato di 6-3 la gara sembra compromessa per i giallorossi ed invece clamorosa è la rimonta. Iozzino segna due volte per il 6-5, a questo punto mister Le Pera gioca la carta del quinto uomo e trova ancora la rete del pari con Iozzino. La mossa si rivela ancora più azzeccata quando Celia in posizione di quinto uomo, trova la rete del sorpasso e sul finire lo stesso Celia segna su tiro libero la rete del definitivo 6-8. Delusione ovviamente in casa paolana, mentre più positivo e lo stato d’animo dei catanzaresi. L’Odissea 2000 vince facile contro l’Amantea, lasciandosi alle spalle un periodo non troppo felice, nel quale aveva inanellato due pari ed una sconfitta (in coppa Italia). Già nella prima frazione gli uomini di Tuoo avevano archiviato la pratica segnando ben quattro reti, senza subirne alcuna. Nella ripresa il tecnico cosentino fa ruotare tutti i suoi uomini, lasciando a riposo qualche big. Per la cronaca segna ancora altre quattro reti subendo una sola rete dei blucerchiati. Doppiette di Russo, Labonia e Apprezzo, Rocha e Morrone, Mariano per i tirrenici. Goleada del Calabria Ora che strapazza il Città di Fiore, che è riuscito a reggere metà tempo alla corazzata di Mendicino. Non c’è molto da raccontare in un match nel quale a prevalere è stata la migliore organizzazione tecnico-tattica dei roglianesi, che hanno imposto un ritmo forsennato che non ha permesso ai silani di contrastare gli avversari. Sugli scudi Cassano autore di una tripletta, poi le doppiette di Carnevale, Chiappetta e Galiano ed infine Mendicino, per gli ospiti il rientrante Foglia. orna alla vittoria il Città di Rende che sul proprio campo piega il Cataforio per 5-3 grazie soprattutto alla vena realizzativa di Nardi autore di una tripletta. I locali soffrono il buon inizio degli ospiti, che impongono un ritmo elevato al match. I biancorossi però respingono gli attacchi reggini e riescono ad andare a rete per due volte con Nardi e Salerno chiudendo la prima frazione. Nella ripresa la rete di Praticò riapre il match prontamente chiuso dall’allungo decisivo della squadra di Stancati che segna altre due reti con Nardi e Segreti. Il Cataforio prova a riportarsi sotto grazie a Gregorace e Caterini, ma ancora Nardi chiude con la rete del 5-3. Il Citrarum trova la prima vittoria in campionato battendo sul proprio campo il Serra per 4-3. I tirrenici partono bene segnando la rete del vantaggio con Napolitano ma vengono ribaltati nella prima frazione dalla doppietta di De Caria G. Nella ripresa i locali entrano in campo con un altro piglio e mettono sotto i vibonesi, costretti a subire le reti di Ripicchio, Lo Gullo e Mercuri. Nel finale la rete del definitivo 4-3 di Carvelli.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it