Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Ramunno torna titolare?

Patania ha provato uno schieramento in cui il portiere potrebbe vestire nuovamente la maglia da titolare. Salta fuori l’ipotesi di un centrocampo composto da soli ragazzi.

ramunno_alle

A distanza di otto giornate Ramunno dovrebbe tornare titolare (foto rosito)

Doppia seduta di allenamento, quest’oggi, per i ragazzi di mister Patania. La squadra, in mattinata, ha lavorato prima in palestra eseguendo degli esercizi sulla forza e successivamente si è trasferita sul terreno di gioco del “Ciccio Del Morgine” per svolgere delle partitelle a pressione. Nel pomeriggio, invece, il gruppo ha disputato sempre sul rettangolo verde del “Ciccio Del Morgine” una seduta prettamente tattica. Mister Patania, inizialmente, ha lavorato molto sui reparti con lo scopo di migliorare i meccanismi della squadra soprattutto in fase di non possesso palla. Il tecnico siciliano, prima di mandare tutti sotto la doccia, ha fatto disputare una partitella a campo ridotto. Mister Patania ha provato una sorta di formazione anti Palazzolo. La novità potrebbe essere la presenza di Ramunno tra i pali visto che non ci sarà Adriano fiore che dovrà scontare ancora un turno si stop ed in mezzo al campo potrebbero giocare ben quattro under. Questa la formazione provata nel pomeriggio. Ramunno a difendere i pali; Ciano, Parisi e Varriale sulla linea difensiva; Rapisarda, Provenzano, Castellano e Veronese in mezzo al campo; Romano dietro le due punte Mosciaro, Tedesco. La squadra domani pomeriggio si ritroverà al San Vito per svolgere la consueta partitella in famiglia. Domani, inoltre, sono in programma due assemblee dei soci. La prima è relativa al nuovo Cosenza, mentre la seconda riguarda il vecchio 1914. Presso lo studio di Funari ci sarà presumibilmente l’ultimo atto della società esclusa da tutti i tornei professionistici lo scorso luglio. Va approvato il bilancio del liquidatore che presenterà anche una relazione. A mezzogiorno, invece, scadrà il termine massimo per presentare un’offerta per il marchio del 1914. E’ qualcosa di interesse popolare e sarebbe giusto che finisse nelle mani di chi sarebbe in grado di custodirlo e consegnarlo alla città quando essa lo chiederà indietro. (Antonello Greco)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it