Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, sabato l’esordio casalingo. Il presidente: “Ma il Cosenza resta la nostra mamma”

Brutium, sabato l’esordio casalingo. Il presidente: “Ma il Cosenza resta la nostra mamma”

In un video concesso in esclusiva a Cosenza Channel, Stefano Canonaco racconta i primi passi mossi dalla nenonata società voluta dai ragazzi del la Curva Nord.
brutium
Sabato alle 14,30 il Brutium Cosenza farà il suo esordio in casa. Dopo aver battuto in trasferta il Paterno, adesso si aspetta una massiccia partecipiazione di “indignados” sulla tribunetta del Marchesino per il match contro il Tillesium. A spiegare ufficialmente e per la prima volta il progetto davanti ad una telecamera, è il presidente Stefano Canonaco. “Proveniamo tutti quanti dalla curva e da anni di militanza – ha detto – ma il gesto di abbandonare lo stadio San Vito non è stato affatto indolare. Il Cosenza 1914 lo consideriamo come la nostra mamma ed anche adesso che siamo ripiombati in D, quando c’è la partita, una radiolina con noi c’è sempre. Il Brutium però nasce dalla voglia di dire di no al calcio moderno”. Canonaco poi spiega il metodo di operare del nuovo club. “E’ una società orizzontale, non potrbbe essere altrimenti. Non importa quanto tempo e quanto denaro ognuno di noi abbia investito nel progetto, in sede di assemblea ogni persona ha diritto al voto. Che vale esattamente come quello di tutti gli altri”. Fondamentale l’aspetto riguardante la matrice sociale dell’iniziativa. “Non è un mistero di quale sia la nostra connotazione e, se non indirizzata anche ideoligicamente, difficilmente avremmo potuto contestare calcio moderno e leggi antiviolenza già da tempo”. Questi e tanti altri argomenti nell’intervista integrale disponibile in home page. (cosenzachannel.it)

Related posts