Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sciacca: “Il Cosenza? Ricordo quando giocai contro Lucarelli”

Sciacca: “Il Cosenza? Ricordo quando giocai contro Lucarelli”

Il tecnico del Marsala si lascia andare ad un piacevole amarcord. Era la stagione ’95-’96 e militava nel Foggia. In B finì 3-0 per i Lupi. “Domani faremo la nostra partita, ce la giocheremo a viso aperto perché abbiamo perso molti punti per strada”.

sciacca_marsala

A sinistra l’allenatore del Marsala Nicolò Sciacca (foto marsala1912.it)

Nicolò Sciacca è di Marsala ed ha il piacere di allenare la squadra della sua città. Da agosto (“non sapevamo nemmeno se c’erano i presupposti per completare l’iscrizione”) il club biancazzurro gli ha affidato la panchina. Ha trascorso una carriera di primo piano militando da centrocampista in A col Foggia di Zeman ed in B con Reggiana e Ravenna. Ha un ricordo particolare dei rossoblù che non esita a raccontare. “Ho giocato una volta al San Vito – dice ai microfoni di cosenzachannel.it – e prendemmo tre gol. Io difendevo i colori del Foggia e nel Cosenza c’era Lucarelli. Quel giorno in campo camminavamo e ci svegliammo solo un po’ nel finale”. Il match in questione è relativo al torneo di serie B stagione ’95-’96 con Mutti in panchina. Il bomber livornese uscì per un infortunio e lasciò il posto a Tatti che trovò la via della rete assieme a Marulla ed Alessio. Davvero altri tempi. “I rossoblù sono partiti in ritardo per questa avventura, pertanto il tecnico nel primo mese non ha potuto lavorare come avrebbe voluto. So che i calciatori continuavano ad arrivare alla spicciolata e Patania ha cercato di tirare fuori il massimo. L’organico è importante e non credo che qualche assenza possa condizionare i Lupi, così come qualche pareggio non può ridimensionare gli obiettivi della società”. Il Marsala proviene dal blitz di Messina con una settimana trascorsa sulla cresta dell’onda. “Per fortuna non ho avuto molti problemi a mantenere alta l’attenzione. Giocheremo in diretta televisiva e tutti vorranno fare bella figura. Da questo punto di vista mi è andata bene. Ad ogni modo il blitz di Messina ha dato un’impennata all’autostima”. I biancazzurri hanno gli stessi punti dei silani e tra le mura amiche hanno perso solo in un’occasione: alla seconda giornata contro la Gelbison. “Dal punto di vista tattico e atletico non abbiamo mai avuto alcuna difficoltà – continua Sciacca – I punti che abbiamo perso per strada, e ce ne sarebbe di spazio per recriminare, sono frutto di disattenzioni di reparto. Col Cosenza non ci tireremo indietro, consapevoli di poter fare bene”. Infine uno sguardo al campionato. “E’ livellato verso l’alto. L’anno scorso Ebolitana e Forza&Coraggio disputarono un torneo privato, una corsa a due, ma ora è diverso. Molti calciatori di Lega Pro, pur di trovare lavoro, hanno accettato di ridursi lo stipendio e scendere in D. Ecco perché anche chi naviga in brutte acque può battere la prima”.  (cosenzachannel.it)

Related posts