Tutte 728×90
Tutte 728×90

Marsala-Cosenza: le pagelle

Marsala-Cosenza: le pagelle

Patania schiera bene la sua squadra, ma l’ennesima frittata commessa da un singolo lascia i Lupi fermi al palo. Bene Varriale e Biondo fin quando non si è fatto espellere dall’arbitro.

dimicieligolarsala

Di Micieli realizza il gol del defintivo 2-0. E’ il tracollo del Cosenza (foto giovanni nuccio)


Il punto è che questo Cosenza non ha carattere. Commette delle ingenuità clamorose e dilapida un gioco piacevole a vedersi. Palla a terra e tocchi corti mettono in crisi il Marsala che nella ripresa si rintana nella propria area in attesa che giunga il morso del Lupo. Invece l’errore di Ciano spiana la strada ad un’altra sconfitta, amara perché immeritata. Passo indietro per Potestio e per Caputo rispetto alle ultime prestazione. Da censurare l’esplulsione di Biondo che perde le staffe nel momento meno opportuno, mentre molto positiva la gara di Varriale. Provenzano croce e delizia, male Rampazzo e Bruno.

FRANZA: VOTO 6
Bene nelle uscite e quando deve rispondere a Palmiteri sul finale. Non può niente sui gol.
RAPISARDA: VOTO 6 Si concentra più che altro sulla fase difensiva e non lascia mai spazio a Porto.
CIANO: VOTO 4 Il Marsala non avrebbe segnato mai e fino al 71′ della ripresa era stato il migliore in campo. Impossibile non ribaltare il giudizio.
PARISI: VOTO 5,5 Non lascia mai un centimetro a Palmiteri tranne alla fine. Ma forse il Cosenza era già rientrato negli spogliatoi anzitempo.
VARRIALE: VOTO 6,5 Ringhia, si propone e crossa. Una spina nel fianco per il Marsala.
BRUNO: VOTO 5,5 Non dà la giusta profondità e spesso sbaglia degli appoggi elementari. Sostituito nella ripresa.
POTESTIO: VOTO 5,5 Meno bene rispetto a sette giorni fa, ma c’era da aspettarselo perché tornava in ruolo non suo dopo tanto tempo.
FIORE: VOTO: 6 La manovra spesso inizia da lui. Fa vedere i muscoli, ma mancano i suoi inserimenti. Non fa la differenza
BIONDO: VOTO 6 Meriterebbe 7 per come ha affrontato la partita. Ma l’espulsione poteva evitarsela perché aggrava la già precaria situazione del Cosenza.
PROVENZANO: VOTO 6 Primo tempo fatto di tocchi di prima e aperture. Sbaglia due gol clamorosi: il primo su cross di Rapisarda, il secondo sulla sponda di Caputo in occasione di una punizione.
A. CAPUTO: VOTO 5,5 Non è incisivo. Toccava a lui tentare la battuta a rete. Ha una sola occasione: la spreca

subentrati:
RAMPAZZO: VOTO 5 Si distingue solo per un giallo.
ALASSANI SV

PATANIA: VOTO 6 Ha la sfortuna addosso. Schiera la migliore formazione possibile e la fa giocare anche molto bene. Penalizzato dall’ennesimo errore individuale dei suoi uomini. Non ha la minima colpa sulla sconfitta.

Related posts