Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patania: “Spero in un riscatto del Cosenza”

Patania: “Spero in un riscatto del Cosenza”

Il tecnico rossoblù non vuole sentir parlare di alibi a causa delle assenze: “Di sicuro sono giocatori importanti ma non bisogna dimenticare che in campo si scende undici contro undici”.

patania_col_palazzolo

Il tecnico rossoblù mentre dà indicazione ai suoi ragazzi (foto mannarino)

Il Cosenza domani pomeriggio affronterà al San Vito la Valle Grecanica. Ancora un volta mister Patania dovrà fare di necessità virtù visto che oltre agli squalificati Tedesco e Biondo non saranno della gara nemmeno Mosciaro e Romano alle prese ancora con i rispettivi infortuni. Il tecnico siciliano, però, non vuol sentire parlare di alibi ed ha piena fiducia negli uomini che scenderanno in campo. “Di sicuro ci mancheranno dei giocatori importanti ma non dobbiamo dimenticare che alla fine giocheremo sempre undici contro undici”. I lupi non vengono da un buon periodo per quanto riguarda i risultati e nell’anticipo di sabato scorso hanno perso per 2-0 sul terreno di gioco del Marsala. “Mi auguro che domani sia la giornata del riscatto soprattutto per i ragazzi. Nella gara di sabato scorso la squadra non mi è dispiaciuta quindi credo che in linea di massima manderò in campo la stessa formazione che ha giocato in Sicilia. In settimana come al solito i ragazzi hanno lavorato bene, ma spero che domani gli episodi non ci penalizzeranno come è successo nelle altre domeniche”. Viste le tante assenze, con molta probabilità, il giovane Rampazzo partirà dal primo minuto come unica punta nel 4-2-3-1. “In settimana l’ho motivato molto perché, si sa, i giovani vivono molto di alti e bassi. Mi auguro che domani faccia un’ottima gara”. Ultima battuta sui prossimi avversari dei Lupi. “La Valle Grecanica gioca con un 4-3-3 messo ben in campo da Dima Ruggiano che ho allenato ai tempi del Castrovillari, ed hanno in avanti due calciatori molto pericolosi come Citro e Ike. Il primo domenica scorsa ha siglato una bellissima doppietta contro il Messina ed il nigeriano, invece, è un giocatore molto veloce e bravo di testa. Bisognerà stare molto attenti soprattutto a questi due attaccanti”. (Antonello Greco)

Related posts