Tutte 728×90
Tutte 728×90

I tifosi vogliono un centravanti. E’ Vegnaduzzo?

La stragrande maggioranza ritiene prioritaria la scelta di un bomber da regalare a Patania. L’argentino è vicino ai silani ma occhio alla Viterbese che è pronta a chiudere. La società deve muoversi per dare a Fiore la possibilità di arricchire la rosa.

vegnaduzzo_rossanese

Matias Vegnaduzzo, a sinistra, con la maglia della Rossanese due stagioni fa

Tanti voti e un risultato netto nell’ultimo sondaggio proposto ai nostri lettori. “Cosa serve a questo Cosenza per spiccare il volo”. E’ questa la domanda posta ai tifosi di fede rossoblù che hanno risposto suggerendo alla società l’acquisto di un bomber di peso. La percentuale dei votanti che hanno chiesto uno sforzo per migliorare il parco attaccanti supera abbondantemente l’80% e le motivazioni non sono poi cosi nascoste. Mosciaro è infortunato da tempo e la sua assenza si è chiaramente notata in un gruppo che non ha grosse alternative dalla cintola in su. Tedesco non ha pienamente convinto ed è palese, considerate anche le ultime prestazioni, che questa squadra ha bisogno come il pane di un attaccante in grado di finalizzare la mole di gioco creata. Fiore e il suo staff questo lo sanno bene e nonostante l’immobilismo dei vertici societari, stanno sondando il terreno con alcuni giocatori per capire le possibilità di portare in città un centravanti di categoria. L’obiettivo numero uno è Matias Vegnaduzzo (28) e la trattativa è quasi in dirittura d’arrivo. Quasi. Il giocatore infatti ha dato la sua completa disponibilità a vestire la casacca rossoblù ma sul puntero argentino è forte la concorrenza della Viterbese, pronta a chiudere a cifre superiori. Fiore e il suo staff hanno però ottenuto il si del giocatore che preferirebbe Cosenza. Tuttavia al momento sembra tutto bloccato perché i vertici societari del sodalizio rossoblù non hanno ancora dato il loro benestare. L’operazione sarebbe interessante perché regalerebbe a Patania un elemento importante senza prosciugare le casse del club. Per arrivare al “tanque”, si potrebbe sacrificare un attaccante e la scelta dovrebbe ricadere su Tedesco che come dicevamo è stato protagonista di un avvio di torneo altalenante e sfortunato. La punta che serve senza spendere troppo. L’operazione perfetta quindi. Un affare da non lasciarsi sfuggire anche se l’attaccante nelle ultime due avventure a Pomigliano e Gaeta ha avuto diversi problemi. Bisognerà anche valutare se in riva al Crati il bomber sudamericano può realmente tornare ad essere il calciatore che gonfiava la rete con una continuità impressionante in Serie D. La società silana intanto non si è pronunciata e non ha dato il via allo staff tecnico. Il tempo stringe e la Viterbese ha messo sul piatto una offerta molto interessante. Bisogna capire a questo punto se c’è la voglia di puntellare questo Cosenza per portare la squadra ai vertici della classifica. E’ certo però che non si vincono campionati ne si può affrontare il mercato con un budget che entra in un porta pillole. C’è bisogno di chiarezza e Fiore, coadiuvato dal suo staff, è pronto anche a tagliare qualche giocatore per regalare al tecnico calciatori più funzionali al progetto. Il mercato prenderà il via fra poche ore ed iniziare con il piede sbagliato non è certo il miglior viatico per un gruppo societario che dall’inizio di questa avventura è apparso poco e pare essere intenzionato a farlo ancora meno. Fiore aspetta solo il via e il momento in cui sarà messo nelle condizioni di operare per mettere la squadra nelle condizioni di lottare al vertice. Nel nuovo quesito invece vi chiediamo un  parere sulla campagna acquisti. Ne accettereste una in tono minore? (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it