Tutte 728×90
Tutte 728×90

Niente esperimenti per il Cosenza. I Lupi non cambiano pelle

Niente esperimenti per il Cosenza. I Lupi non cambiano pelle

Marano attende segnali dalla società e continua ad allenarsi assieme ai suoi (nuovi?) compagni. Patania intanto sta insistendo sull’undici che ha ben figurato a Licata domenica scorsa.

allenamento_cosenza_pioggia

Franco Florio guida la truppa rossoblù nel riscaldamento al Sanvitino (foto rosito)

Prosegue la marcia di avvicinamento del Cosenza al match con la Battipagliese. Mister Patania ha fatto eseguire al gruppo una serie di esercizi prima di distribuire le casacche per testare l’undici che affronterà la compagine campana. Il tecnico ha provato un 4-2-3-1 che ricalca quello visto nell’ultima uscita dei silani contro il Licata. Spazio quindi a Ramunno fra i pali con la difesa formata da Potestio e Varriale sulle corsie esterne e Scigliano e Parisi in mezzo. A centrocampo Patania ha provato Romano e Castellano al centro con la linea a tre formata da Adriano Fiore, Provenzano e Biondo. Unica punta Gassama che in allenamento ha strappato applausi con uno strepitoso gol in sforbiciata. Queste le prime indicazioni maturate nella seduta pomeridiana ma non sono da escludere sorprese. Ciano ha lavorato a parte e le sue condizioni verranno valutate per capire se potrà essere del match. Mosciaro ha affrontato insieme al gruppo la partitella e potrebbe tornare disponibile così come Rapisarda che potrebbe tornare molto utile a gara in corso. Intanto sul mercato non si è ancora mosso nulla. Continua ad allenarsi in gruppo Marano che non è ancora stato tesserato. Aspetta di mettersi d’accordo con la società e di ricevere il via libera. Intanto corre e scherza con gli altri compagni. Da segnalre, infine, i notevoli progressi di Alessandro Pellicori. Il bomber oltre ad eseguire la normale seduta assieme ai compagni, si è fermato a sostenere altri dieci giri di campo e ad allenare il giovane portiere Perri. Ogni tiro sembrava un missile terra-area. Ad avercelo un numero nove così… (Gian Paolo D’Elia)

Related posts