Tutte 728×90
Tutte 728×90

Continua la marcia del Calabria Ora

Continua la marcia del Calabria Ora

Battuto agevolmente il Lokron tra le mura amiche. L’Odissea 2000 cerca di tenere il passo vincendo a Paola e resta a -2. Bene il Città di Rende, cade il Città di Fiore.
2-8_di_napolitano
Il Calabria Ora parte come al solito a mille segnando per ben tre volte nel primo quarto di gara con Galiano che subito dopo serve l’assist del 2-0 a Carnevale e ancora Galiano. Gli ospiti provano a reagire ma vengono infilati per altre due volte dallo scatenato Galiano, che chiude la prima frazione con 4 gol ed un assist. La ripresa si apre con la rete del 6-0 di Mendicino. I locresi trovano un impennata d’orgoglio e segnano tre reti con Orlando, puro e Gnisci. I padroni di casa però si rimette in moto archiviando la pratico con un perentorio 9-3. La sequenza delle reti: Carnevale, Gallo, Carnevale. L’Odissea 2000 torna con i tre punti in tasca da Paola, al termine di un incontro in cui ha dimostrato tutto il suo potenziale ma soprattutto l’esperienza. Nonostante la grande mole di giuoco espressa dei paolani, che giocano una partita molto intensa, trovando sulla propria strada un ottimo Bianco che si supera in più occasioni. Come. La squadra di Tuoto però tiene bene il campo e concretizza con Russo la rete del vataggio. Nella ripresa arriva la marcatura del rientrante Nelson e dell’ultimo arrivato Gil, che bagna l’esordio con una splendida marcatura. I padroni di casa cercano in tutti i modi di scardinare l’eccellente difesa ospite, che concede solo nel finale la marcatura a Sganga. Il Fabrizio spreca un importante occasione per continuare a puntare alla parte alta della classifica, cadendo in casa contro un Cataforio che ha dimostrato di essere una squadra molto bene organizzata. I coriglianesi partono in sordina lasciando l’iniziatica a reggini, che però non creano grossi problemi ai padroni di casa. L’ingresso in campo di Schiavelli cambia il volto al match; il giocatore bianconeri prima va in gol lasciando sul posto due avversari e subito dopo serve l’assist del 2-0 a Berardi. Il Cataforio però non perde la calma e nel giro di qualche minuto trova la rete del 2-1 con Gregorace. I locali però, trascinati dal solito Schiavelli, trovano la rete del 3-1 con Stranges che chiude la prima frazione. Nel secondo tempo il Fabrizio lascia completamente l’iniziativa agli ospiti che segnano subito con Caterini. A tenere lontano momentaneamente il rischio rimonta, è Schiavelli che segna la rete del 4-2. La squadra di Vazzana prima colpisce una clamorosa traversa con Praticò, abile a girarsi area e nel giro di 5 minuti è lo stesso pivot reggino a siglare le due reti che portano le due squadre sul 4-4. I pdroni di casa hanno la ghiotta occasione di riportarsi in vantaggio, ma Schiavelli si fa ipnotizzare da un Tamiro formato gigante, che para il tiro libero. La rimonta reggina la completa Gregorace, che ben appostato sul secondo palo infila Cuconato. Sul finire Vazzana G. segna la rete del 4-6 con Cuconato fuori dalla porta ma con un giocatore locale a terra. I reggini restituiscono la rete al Fabrizio che segna con Schiavelli, dimostrando oltre ad essere una buonissima squadra, anche estremamente corretta. Altri tre punti importantissimi per l’Amantea che sbanca il campo del Città di Fiore per 2-3. I tirrenici passano alla prima occasione sfruttando un disimpegno sbaglaito di Oliverio che libera De Luca che ringrazia e segna. Il pari dei silani viene siglato Cordua, rete con la quale si chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa break decisivo degli ospiti che vanno in rete due volte con Pellegrino e Gagliardi. Nel finale la rete del definitivo 2-3 di Ruggiero su tiro libero. Nel post gara il tecnico locale Federico mette in evidenza che le forze dell’ordine a San Giovanni in Fiore sono sempre presenti, mentre mancano spesso sugli altri campi. Ennesima sconfitta interna del Citrarum contro il Città di Rende, che si allontana dalla zona calda della classifica. La squadra di casa non ha la forza per contrastare i biancorossi che passano con Stancati. Poca cosa è la reazione dei giallo neri che sono costretti a subire la rete di Iusi e la tripletta dell’ex Pellegrino. Il gol del 1-5 con cui si chiude la prima frazione lo segna Napolitano. Nella ripresa Nardi sigla il 1-6, mentre è ancora Napolitano a segnare per il 2-6. Nel finale arriva la rete del definitivo 2-7 ancora di Nardi. Importanti novità potrebbero esserci in settimana per la società tirrenica, che sta lavorando alacremente per rinforzare l’organico.

Related posts