Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patania: “Bravi tutti, il Cosenza ha fatto una grande partita”

Patania: “Bravi tutti, il Cosenza ha fatto una grande partita”

Il tecnico rossoblù è soddisfatto di quanto mostrato sul rettangolo verde ed aggiunge: “Sarebbe stato un peccato farsi raggingere al 95′. L’unico rammarico è quella gara col Nuvla”.
patania_con_ladrano
Patania ha schierato al meglio la propria squadra, dimostrando che con un organico al completo può far divertire il pubblico rossoblù. “In effetti è una bella sensazione girarsi verso la panchina ed avere dei cambi importanti a disposizione – spiega il coach dei Lupi – ma ciò non toglie che il bel gioco c’è sempre stato”. Si è discusso molto della valenza che avrebbe potuto avere il famoso esterno in grado di saltare l’uomo. “Oggi (ieri, ndr) ne abbiamo avuto dimostrazione – continua – Stiamo lavorando sul 4-2-3-1 in maniera tale da disporre di più soluzioni per battere il portiere avversario. Mi spiego meglio: non solo possiamo far male sulle fasce, ma sistemando Mosciaro e Longobardi in verticale non ci precludiamo i corridoi centrali”. In effetti Arcidiacono e Gassama sulle corsie laterali e due attaccanti in mezzo hanno costantemente messo in difficoltà l’Adrano. “I siciliani non ci hanno reso la vita facile, ma sapevamo che erano ben organizzati. Ad ogni modo devo fare i complimenti a tutti i miei ragazzi perché in campo ha giocato gente che proveniva da lunghi periodi stop. Penso a Mosciaro che è stato fermo due mesi a causa della frattura della costola, a Romano con il problema al ginocchio e finanche a Gassama. Insomma, nessuno mi ha deluso”. A voler cercare il pelo nell’uovo, solo nei cinque minuti di recupero si è corso qualche rischio. “Sarebbe stato un peccato pareggiare in quel modo lì, ma anche questo sarà motivo di discussione alla ripresa degli allenamenti (già oggi, ndr). Abbiamo fatto una partita importante dando la giusta intensità alle nostre azioni e cercando spesso la conclusione a rete con una gran mole di gioco. Già nel primo tempo avevamo trovato la via della rete se non fosse stato per quella segnalazione del guardalinee”. Impossibile non chiedere un giudizio sul girone di andata e su quello ritorno che vedrà i rossoblù impegnati in una rincorsa quasi disperata. “Abbiamo tanta qualità in rosa e va sfruttata. Come? Passando in vantaggio e gestendo le gare, magari addormentandole. Affrontiamo formazioni rognose che non ci pensano due volte a perdere tempo o a mettere la contesa sul piano fisico: dobbiamo calarci nella parte e trarne dei benefici. Se ho un po’ di rammarico? Sì, per quanto concerne l’esordio con il Nuvla. Giocavamo con 15 ragazzini”. (Gian Paolo D’Elia)

Related posts