Tutte 728×90
Tutte 728×90

Per il Cosenza non sembra Natale

Per il Cosenza non sembra Natale

Patania sta facendo sudare i suoi ragazzi in maniera tale da non fargli perdere il tono muscolare. Ieri sera brindisi ben augurante al Deep offerto dallo sponsor Scintille.

sgambatura_sanvitino

Castellano, G. Caputo, Scigliano e Mosciaro agli ordini di Patania (foto mannarino)

Per i rossoblù non sembra affatto Natale. Anzi, il tecnico sta approfittando della pausa natalizia non solo per rodare alcuni meccanismi, ma assieme al professor Bruni ha previsto un forte richiamo di preparazione. Questo perché il tono muscolare di ogni atleta va mantenuto negli standard e va tenuto costantemente sotto allenamento. Alcuni calciatori, inoltre, stanno sudando le proverbiali sette camicie per mettersi al pari con i compagni dopo aver giocato dei match non al 100%. E’ il caso di Romano, di Mosciaro e di Longobardi chiamati ugualmente a dare il loro contributo sebbene convalescenti. La doppia razione di Sanvitino prevedeva ripetute ed esercizi atletici al mattino e qualche accenno di tattica di pomeriggio. Ancora presente il giovane difensore Zero. L’idea che Patania ha in mente è il 4-4-2 atipico visto contro l’Adrano. In campo ha la fisionomia di un 4-2-3-1, ma la propensione di Mosciaro ad inserirsi per vie centrali  lo porta spesso ad affiancarsi all’ex numero nove dell’Aversa Normanna. Le soluzioni, ad ogni modo, non mancano. Gli esterni (Arcidiacono, Marano, Gassama e Biondo) possono giostrare indifferentemente sia a destra che a sinistra, c’è da capire come farli rendere al massimo. I “fab four” visti all’opera contro i siciliani hanno mostrato giocate di categoria superiore e, con solo poche sedute alle spalle per conoscersi bene, sono stati in grado di mandare in tilt la retroguardia di Strano. Arcidiacono, trotterellando largo a sinistra, può rientrare e provare la conclusione col suo piede, mentre Gassama è più portato a tagliare e a favorire le ripartenze improvvise. Un lancio lungo, infatti, domenica scorsa lo aveva messo davanti al portiere avversario. Per allenare anche la freddezza, il tecnico silano ha fatto sostenere alcuni confronti uno contro uno e due contro due. In porta si alternavano i tre portieri Franza, Ramunno e Perri. Il rompete le righe ci sarà soltanto stamattina per poi riprendere il 27 dicembre fino al 30 o al 31 mattina. Intanto ieri sera l’entourage rossoblù, così come il Centro Coordinamento Club, ha fatto gli auguri di Natale a tutti i tifosi e agli addetti ai lavori. Presso il “Deep”, locale alla moda del centro, Sergio Mazzuca (main sponsor con il suo marchio “Scintille“) ha inteso salutare tutti quanti. Era presente la squadra al completo, così come i dirigenti e lo staff tecnico. Il brindisi beneaugurante proietta direttamente al 2012.  (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it