Tutte 728×90
Tutte 728×90

Leonetti: “La posizione in classifica del Cosenza è veritiera”

Il co-responsabile dell’area tecnica non si sbilancia sul reclamo presentato dall’Adrano ed aggiunge tra il serio ed il faceto: “L’esempio è Parisi, gli prolungheremo il contratto per altri cinque anni”.

leonetti_ari

Aristide Leonetti, co-responsabile dell’area tecnica assieme a Fiore (foto rosito)

Aristide Leonetti assieme a Stefano Fiore è il responsabile dell’area tecnica. Avvocato, già l’anno scorso tentò assieme all’ex azzurro di capire se ci fossero vie d’uscita alla crisi irreversibile del 1914. Una volta fondata la nuova società, il sindaco non c’ha pensato su due volte a convocarli e a specificare che la rinascita sportiva della città sarebbe dovuta partire da loro. A tenere banco è il ricorso presentato dall’Adrano. “Bisognerà aspettare le motivazioni addotte dal club siciliano – spiega dalle colonne di Gazzetta del Sud – Giova precisare che i biancazzurri potranno decidere se presentare ricorso solo dopo aver valutato le risultanze delle verifiche richieste. La “non omologazione” del risultato è pertanto una prassi”. L’avventura dei rossoblù è partita tra mille difficoltà ed ha portato la squadra di Patania a girare a 25 punti, a -6 dall’Hinterreggio. “Avremmo potuto mettere altro fieno in cascina. L’inizio tentennante è figlio del ritardo accumulato in estate, ma credo proprio che la nostra posizione in classifica rispecchi quanto dimostrato in campo”. A bruciare più di ogni altra cosa è la brutta sconfitta maturata a Sant’Antonio Abate. Passato per primo in vantaggio, il Cosenza doveva gestire in maniera differente il match. Leonetti non ne fa mistero. “In categorie come i Dilettanti un atteggiamento sbagliato può pesare nell’economia dei 90′. L’approccio alle gare, ad esempio, è fondamentale. L’unico neo, da questo punto di vista, è rappresentato dalla partita contro i giallorossi”. Quest’estate è stato improntato un mercato mirato: sono arrivati tutti calciatori sotto i trent’anni (utili anche in futuro), eccezion fatta per Parisi. Le prestazioni del capitano hanno sinora ripagato la scelta e l’avvocato tiene a sottolinearlo. “Nello ha la scorza dura e sarà un esempio anche tra vent’anni. Gli prolungheremo il contratto per un altro quinquennio” dice tra il serio e faceto, strizzando l’occhio al calciatore alla bandiera di questo Cosenza.(co. ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it