Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: il Cosenza si coccola Gassama. Ma al Napoli piace da tempo

Mercato: il Cosenza si coccola Gassama. Ma al Napoli piace da tempo

Diversi club hanno già buttato l’occhio sul talento rossoblù e manderanno i propri osservatori a stilare dei rapporti sul giovane senegalese. Bigon lo monitorizza da un anno.

gassama-gol_battipagliese

Gassama realizza il gol dell’1-0 contro la Battipagliese (foto mannarino)

Il responsabile del settore giovanile del San Paolo Padova lo scorso febbraio fece una confidenza ai giornalisti. Disse che “il direttore sportivo del Napoli Bigon ha visionato in personalmente il ragazzo un anno fa al Torneo di Cesenatico ed è rimasto impressionato. Ora vorrà rivederlo nei prossimi appuntamenti”. Il ragazzo di cui parlava Gabriele Brandolese è Keba Gassama, il nuovo idolo dello stadio San Vito. Senegalese, classe 1993 è arrivato a Cosenza grazie a Fiore e Leonetti che inizialmente lo hanno tastato con la Juniores, poi, registrata la schiacciante superiorità con gli altri diociottenni, lo hanno portato subito alla corte di Patania. Da qui l’esordio a Licata, la splendida prova contro la Battipagliese con tanto di gol e rigore procurato e il guizzo decisivo domenica con l’Adrano che ha permesso a Mosciaro di calciare ancora dal dischetto. Una media del 7,5 in pagella e l’affetto di tutti i supporter rossoblù. Le sue prestazioni non sono passate inosservate e il nome di Gassama è finito sul taccuino di diversi club professionistici, tra cui un paio del massimo campionato. Oltre al Napoli, comunque, ci sarebbe la Reggina di Lillo Foti, sempre attenta a cogliere sul nascere i talenti espressi nel resto della Calabria. Il golden-boy del sanvitino adesso è tornato dalla famiglia a Padova e rientrerà in città il 27 per la ripresa degli allenamenti. Sembra probabile che nei prossimi impegni del Cosenza, in tribuna prenderanno posto una serie di osservatori che vogliono rendersi conto di persona il valore del giovane attaccante. Definirlo così, inoltre, sarebbe anche riduttivo visto che non solo ha dimostrato di poter giostrare da prima punta beffando marcatori dotati di un fisico più possente, ma sugli esterni riesce a saltare l’uomo con estrema facilità. I suoi inserimenti da seconda punta, infine, lo portano a tagliare a fette la retroguardia avversaria.  (cosenzachannel.it)
GUARDA IN HOME PAGE LA NUOVA PUNTATA DI TACKLE

Related posts