Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio si dice fiducioso: “Sosteniamo il Cosenza, la squadra lo merita”

Guarascio si dice fiducioso: “Sosteniamo il Cosenza, la squadra lo merita”

Il presidente fa gli auguri a tutti i tifosi tracciando le linee guida per il 2012, anno in cui i rossoblù proveranno a tornare subito tra i prof. Intanto si è vigili sul mercato degli under.

guarascio_e_potestio

Il presidente Eugenio Guarascio in compagnia del Capo di Gabinetto Potestio

Il presidente Eugenio Guarascio ha scelto di rivolgersi ai tifosi dei Lupi in prossimità del capodanno. Una ricorrenza importante, che chiude il 2011 orribile per i colori rossoblù iniziato con una precaria situazione dirigenziale del 1914, continuato con la retrocessione e culminato con l’esclusione dai professionisti: “Che il nuovo anno possa portarci tutti i successi e le soddisfazioni sportive che questa città merita – spiega – Sono molto fiducioso e pronto a ripartire con ancora più entusiasmo. Sosteniamo ancora di più questi ragazzi, lo meritano e ne hanno veramente bisogno, solo uniti e compatti si vince! Buon anno a tutti e forza Cosenza!”. Al numero uno di Viale Magna Grecia si unisce anche l’amministratore delegato Domenico Quaglio che, con Aristide Leonetti, in giornata preparerà la difesa al ricorso presentato dall’Adrano. “Vogliamo vincere sia in campo che fuori – aggiunge l’ad – Questo ci chiedono sempre i nostri tifosi. Abbiamo analizzato la prima parte operativa e vogliamo amalgamare ancora di più, con la collaborazione di Fiore, soci e staff, un gruppo tecnico e uno staff produttivo solido, serio ed ambizioso. Buon anno a tutti ed un saluto speciale ai lupi fuori sede che ci seguono sempre con tanta passione”.
Nel frattempo l’area tecnica resta vigile su possibili occasioni. Riguardano gli svincolati e una serie di giovani che appartengono a club professionistici con i quali Fiore ha già preso contatti. Si sta scandagliando, ma senza frenesia, il mercato alla ricerca di difensori under che possano essere inseriti da subito negli schemi di Patania. In prova c’è Zero, ma non è da escludere che possano arrivare altri ragazzi per sostenere degli allenamenti al Sanvitino.  (co. ch.)

Related posts