Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, assalto all’Hinterreggio. Guarascio: “Non cambio nessun giocatore con i loro”

Cosenza, assalto all’Hinterreggio. Guarascio: “Non cambio nessun giocatore con i loro”

Il presidente rossoblù dà il via alla “fase-2” e sottolinea di come “il clima ora sia più sereno”. Il socio Silletta intanto si sbottona su Pellicori: “Vero, al 99,9% vestirà la maglia rossoblù”.

guarascio_e_potestio

Il presidente Eugenio Guarascio con il Capo di Gabinetto Potestio (foto mannarino)

Dopo tanto rincorrersi, il tesseramento di Alessandro Pellicori è cosa praticamente fatta. Anche sul sito ufficiale della società rossoblù si parla di “importanti trattative in corso”, segno che quanto trapelato ieri pomeriggio corrisponde a verità. A tranquillizzare tutti i sostenitori che temono un esito simile agli scorsi anni, quando il bomber era vicinissimo a Viale Magna Grecia e poi non se n’è fatto mai nulla, è il socio Silletta. “Sì, Alessandro vestirà la maglia del Cosenza al 99,9%”. Quello 0,1% di scarto rappresenta l’ufficialità che, come è giusto che sia, spetta al numero uno del club. Guarascio intanto ha parlato dalle colonne di Gazzetta del Sud, annunciando che è partita la “fase-2”. L’obiettivo sportivo è agguantare l’Hinterreggio e superarlo in classifica. Tutti sanno che non sarà cosa facile, ma Patania ha a disposizione una rosa dalle risorse infinite. “Non cambierei nessun mio calciatore con qualcun altro delle squadre avversarie – spiega il patron – La società vuole portare avanti nel migliore dei modi il “Progetto Cosenza” e gettare le basi per un futuro importante”. L’obiettivo dirigenziale invece è allargare la base con l’ingresso di altri imprenditori. Circola con insistenza il nome di Pino Citrigno, ex vicepresidente del doppio salto dalla D alla C1 per il quale, nonostante abbia militato nelle vecchie compagini, potrebbe essere fatta un’eccezione. “Per lui c’è stato l’ok dell’intera società. Lo incontrerò nei prossimi giorni per chiudere il discorso. La sua esperienza sarà molto utile sia in campo societario che calcistico. Senza dimenticare che Citrigno è in possesso del marchio del glorioso 1914”. Che quindi potrebbe tornare a far sfoggio di sé sulle maglie di Parisi e soci. Un passaggio anche sul discorso relativo al settore giovanile per il quale c’è da mettere nero su bianco l’accordo con il presidente Candelieri. E’ sorto qualche intoppo, ma alla fine la stretta di mano dovrebbe arrivare visto l’ottimo lavoro di Juniores e Allievi che stanno rifornendo di calciatori la prima squadra. Chiusura dedicata ai tifosi. “Nella riunione con gli altri soci abbiamo parlato anche di ridurre il prezzo della curva”.  (co. ch.)

Related posts