Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patania: “Sconfitta incredibile. Nulla è perduto”

Patania: “Sconfitta incredibile. Nulla è perduto”

“Avevamo preparato la gara per partire dal primo minuto con una mentalità offensiva e aggressiva. Poi ci è girato tutto male. Dobbiamo lavorare”

rigore_nuvla_col_cosenza

Cacace trasforma dal dischetto proprio sotto gli ultrà rossoblù (foto shartella)

Inizia male il 2012 dei lupi, battuti al termine di una gara incredibile a Nola. Il Cosenza sul piano delle occasioni ha creato molto rispetto alla Nuvla, giocando una buona gara che però in classifica porta uno zero alla casella dei punti. Il portiere Apuzzo ha fatto la differenza nella gara di questo pomeriggio ma i rossoblù hanno nuovamente dimostrato di non essere spesso in grado di finalizzare la grossa mole di gioco creata. Patania non nasconde la sua rabbia, senza addossare però le colpe alla squadra. “E’ difficile commentare una gara come questa – questo l’esordio del tecnico silano che continua – ed è ancora più dura da digerire la sconfitta. Avevamo preparato la gara molto bene e sapevamo di dover partire con il piede giusto trovando il gol. Ho inserito quattro attaccanti per sbloccare la gara ma non siamo riusciti a finalizzare al meglio tutte le azioni create. Abbiamo lavorato molto per presentarci con una mentalità vincente e aggressiva ma in alcune occasioni abbiamo sbagliato noi e in altre è stato bravo il loro portiere”. Poi Patania prosegue. “Dispiace perché abbiamo fatto un errore sul primo gol. E’ chiaro però che bisogna ripartire perché un episodio negativo può starci ma non ci si deve abbattere quando hai ancora tempo per ribaltare il risultato della gara. Ci è girato tutto storto e bisogna lavorare”. Da dove ripartire? Il tecnico non ha dubbi. “Già da martedì è obbligatorio rivedere gli errori fatti. E’ una sconfitta che pesa e ne sono consapevole ma nulla è perduto. Dobbiamo subito rialzare la testa”. In chiusura un commento sugli episodi verificatisi a fine gara. “Non dovrebbero accadere mai ma è importante che non sia successo nulla di grave e spero finisca tutto nel migliore dei modi”. (c.p.)

Related posts