Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza ad un bivio. Pomeriggio si decide il futuro di Patania

Cosenza ad un bivio. Pomeriggio si decide il futuro di Patania

Se il tecnico dovesse essere sollevato dall’incarico, molto probabilmente toccherebbe ad Altomare. Intanto l’Ansa ha diffuso una nota riguardo gli incidenti scoppiati ieri pomeriggio.

Patania_a_Nola

Enzo Patania durante la partita di Nola con il Nuvla San Felice (foto shartella)

Il ko subito a Nola pesa come un macigno sulla testa di Enzo Patania. Il tecnico rossoblù ha provato sì a raddrizzare la partita, ma non è riuscito ad evitare la settima sconfitta in campionato. Troppe per una formazione che deve arrivare prima delle altre e salire di categoria. Il Cosenza ha disputato una partita contorta, con molti uomini chiave fuori dal gioco e visibilmente statici. Le occasioni create sono state frutto per lo più di tecnica individuale che di manovre collettive. Ecco perché la posizione dell’allenatore silano da ieri è fortemente in discussione. Nel pomeriggio pare sia già stata fissata una riunione dove si traccerà una linea e si discuterà su come andare avanti e con chi. Nella tabella di marcia stilata prima del 2012, alla diciottesima giornata erano stati conteggiati tre punti che, complice il difficile impegno dell’Hintereggio sul campo del Sambiase, avrebbero dovuto ridurre da subito le distanze e lanciare un messaggio alle antagoniste. Invece la forbice si allargata. A sedici turni dalla fine del torneo purtroppo Mosciaro e soci non sono riusciti a trovare la giusta continuità di risultati e un’identità in trasferta che possa permettere loro di fare la voce grossa lontano dal San Vito. Sia chiaro: il momento attuale non è tutta colpa del tecnico, perché più volte le debacle sono arrivate a margine di banali errori individuali. Una fetta di dirigenti premeva per l’esonero già qualche settimana fa, ma ora sembra che il destino di Patania sia davvero appeso ad un filo. Circola con insistenza il nome di Altomare, tecnico della Juniores, ma anche quello di Tommaso Napoli. Intanto l’Ansa ha diffuso una nota sulle intemperanze di ieri pomeriggio a Nola. “Invasione di campo di un tifoso del Cosenza e tafferugli tra le tifoserie durante la partita Nola-Cosenza del campionato nazionale di serie D. Quando la gara era nel recupero, sul risultato di 2-1, un supporter calabrese è entrato in campo dopo aver scavalcato la recinzione. L’ uomo è stato bloccato dalla polizia. La partita é ripresa poco dopo e si è conclusa 2 a 1. Dal settore occupato dai tifosi calabresi, un centinaio, è partita una sassaiola contro i fan rivali, che hanno risposto con altri lanci di pietre. Gli agenti del commissariato di Nola – diretti dal vicequestore Pietro Caserta – si sono frapposti tra i due gruppi impedendo che venissero a contatto. All’ uscita dello stadio l’ auto di un tifoso del Cosenza è stata colpita da un sasso, che ha infranto il lunotto posteriore. Un tifoso del Nola è stato fermato e denunciato dalla polizia. Per lui e per l’invasore di campo sarà proposto il Daspo“.  (cosenzachannel.it)

Related posts