Tutte 728×90
Tutte 728×90

Odissea 2000 campione d’inverno

Vincendo sul difficile campo della Catanzarese e conquista il titolo platonico. Il Calabria Ora assolve al meglio il compito interno battendo il Città di Rende, mentre clamoroso è il tonfo dell’Atletico Catanzaro sul campo del Fabrizio sempre più lanciato nella parte alta della classifica.
odisseajpg
Il Kroton vince sul campo del rinnovato Citrarum e consolida la terza posizione in classifica. In fondo cade ancora il Città di Paola sul campo del Cataforio, fresco vincitore della coppa Italia, anche oggi incapace di ottenere un risultato positivo. Il Lokron ottiene un ottima vittoria sul campo di san Giovanni in Fiore ed infine il Serra ottiene la seconda vittoria stagionale ai danni dell’Amantea. Partono benissimo gli uomini di Tuoto sul campo della Catanzarese, che nei primi 15′ vanno a segno tre volte con la doppietta di Nelson e la rete di Gil. I neo campioni d’inverno gestiscono bene il gioco dando la sensazione di poter controllare benissimo i locali, che invece proprio sul finire di prima frazione, approfittano di una disattenzione difensiva dei rossanesi per andare a segno con Brandonisio. Nella ripresa pronti via e Galera riapre definitivamente o giochi segnando la rete del 2-3. Proprio allo scadere Brandonisio trova la rete del clamoroso pari. Ma nel secondo minuto di recupero, l’invenzione di Gil che regala tre punti d’oro alla sua squadra. Vince una gara molto equilibrata il Calabria Ora contro il Città di Rende. Lanni tra i pali non fa rimpiangere lo squalificato Scrivano, anzi alla fine risulterà tra i migliori in campo. Nella prima frazione la squadra di casa trova subito la rete del vantaggio con Chiappetta G. e lo difende per tutto il primo tempo. Nella ripresa però i rendesi trovano il pari con Pellegrini. A 2′ dalla fine la rete di Mendicino che toglie le castagne dal fuoco. Stancati&Co provano col quinto ma subiscono la terza rete di Chiappetta G. Vittoria importante quella del Kroton, ottenuto su un campo oggi sicuramente difficile, alla luce dei tanti italo-brasiliani arrivati in riva al tirreno. La squadra di casa passa in vantaggio con Tres ma viene raggiunta nel finale da un gol su tiro libero di Tricoli e addirittura ribaltata dal gol di Martino. Nella ripresa pari di Andrade. Break dei pitagorici che vanno in rete in rapida sequenza con Martino e Scerbo, ipotecando i tre punti. La rete del definitivo 3-4 la sigla ancora Tres. Il Fabrizio domina in lungo ed in largo contro un irriconoscibile Atletico Catanzaro, travolto dalla freschezza dei coriglianesi. Partenza razzo dei locali che segnano la rete del 1-0 con Berardi e raddoppiano con Dentini. La rete del 2-1 di giallorossi la mette a segno Iozzino su calcio di rigore. Ma sul finire di prima frazione la splendida rete di Stranges per il 3-1. Nella ripresa ci sia attende la reazione degli ospiti ma invece è ancora Fabrizio con Berardi. Le Pera prova la carta del quinto uomo, ma questa volta però non risulta efficace, in quanto i locali trovano altre due reti con Ruffo e Dentini. Altra prova convincente del Cataforio che batte il Città di Paola sul proprio terreno di giuoco. La squadra di Vazzana stenta ad entrare in partita, forse a causa dei tanti festeggiamenti per la conquista della coppa Italia. fatto sta che la prima frazione finisce sull 1-1 per le reti di Politano e Praticò. L’intervallo serve ai locali per riordinare le ideee, tanto che nei primi venti minuti segnano con Praticò, Pellicanò e Cutellè. Città prova a far rientrare i suoi in partita ma Praticò segna il 5-2. Città e Gregorace firmano le altre due reti. Ottima vittoria del Lokron a San Giovanni in Fiore. Già nella prima frazione i locresi hanno messo al sicuro il risultato grazie al 1-4 parziale. Nella ripresa c’è solo il sussulto di Spanò per il 2-4, perchè poi è solo Lokron. Un incontro a tratti equilibrato, quello tra Serra ed Amantea. Alla fine però ha prevalso la squadra che ha saputo concretizzare meglio le occasioni create nel corso del match. Il locali sfatano un vero e proprio tabù e centrano la seconda vittoria stagionale, battendo in casa l’ Amantea per 5 a 4. Primo tempo che si è concluso in parità (3 a 3). Nella ripresa, il quintetto vibonese si porta subito in avanti alla ricerca del gol che arriva al 7′ grazie a Zaffino. Al 19′, poi, Tino raddoppia le marcature e, quasi allo scadere, l’ Amantea accorcia le distanze con Furano.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it