Cosenza Calcio

Cosenza, sempre il solito leit-motiv. Si giocherà a Rosarno

Altomare è la soluzione più logica possibile, ma per fare un dispetto a Fiore qualche dirigente si ostina a contattare altri tecnici. Oltre a Napoli adesso c’è pure Modica.
pallone_vecchio_stile
La domanda è molto semplice e la risposta vorremmo la dessero il presidente Guarascio o uno degli altri soci che stanno facendo di tutto per mettere i bastoni tra le ruote a Stefano Fiore. Il Cosenza ha la fortuna di avere gratis (sottolineato in blu come alle scuole elementari) un campione assoluto che ha il rispetto totale della piazza e dello spogliatoio, al quale è impossibile tenere testa con argomentazioni calcistiche (e non stiamo parlando né di serie D, né di serie A, ma solo di calcio) e che ha scelto il nuovo coach un minuto dopo l’allontanamento di Patania. Perché allora è da agosto che si fa il contrario di ciò che dice, salvo poi ricevere telefonate dal sindaco o captare i grandi malumori della piazza e compiere grotteschi dietrofront? Da che mondo è mondo le questioni di natura sportiva le affronta il direttore sportivo e non chi è tornato a dare saggi consigli alle massime cariche di Viale Magna Grecia non appena Mosciaro e soci sono scivolati di nuovo in trasferta. Il discorso è sempre lo stesso: c’è chi da un lato sogna di prendere il posto di Fiore e chi trama contro Leonetti dalla sera alla mattina perché non lo sopporta. Del Cosenza, è ovvio, non gli interessa nulla. E così, se da un lato lo spogliatoio ha chiaramente indicato Luca Altomare come allenatore gradito, dall’altro i dirigenti insistono nel contattare tutta una serie di trainer. Ieri hanno incontrato Napoli, stamattina hanno parlato con Modica tramite “terzi”. Ad ogni modo, sia tizio, caio o sempronio il nuovo tecnico, dovrà passare al vaglio di Stefano Fiore e confrontarsi con lui e con il gruppo, compatto e fedele al proprio punto di riferimento. Sempre che logiche tutte cosentine e autolesioniste non costringeranno l’ex azzurro ad azioni clamorose, non prima di aver salvaguardato i calciatori. A quel punto la città tornerà a confrontarsi con i nomi già scoperti pubblicamente qualche mese fa e che senza mezzi termini ha detto di non volere. Al Sanvitino, intanto, alle 14,30 ci sarà ancora Franco Florio e domenica è statao indicata Rosarno come sede dove far disputare Cosenza-Nissa. (co. ch.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina