Tutte 728×90
Tutte 728×90

E Pellicori adesso diventa un caso

Il bomber doveva firmare subito per il Cosenza, ma dopo il sì di Fiore e Leonetti la società non gli ha comunicato nulla. E pensare che non chiederebbe nessun compenso…

pellicori_in_gruppo_al_sanvitino

Alessandro Pellicori con il resto dei compagni in una seduta di dicembre (foto rosito)

Alessandro Pellicori, ottenuto il sì di Stefano Fiore ed Aristide Leonetti, era convinto di poter giocare da subito con la squadra che lo ha lanciato tempo fa nel calcio che conta. Invece nessun dirigente si è fatto sentire con lui, quasi come se dovesse essere valutato. Pellicori ha dato la sua disponibilità a vestire la maglia rossoblù gratis e da un mese si stava allenando al fianco di Mosciaro e compagni, cosa che da un paio di giorni non avviene più. Questo in attesa che la società lo chiamasse per metterlo sotto contratto. Invece Alessandro non ha ricevuto nessuna telefonata, come se non fosse gradita la sua presenza. A microfoni spenti Napoli ha detto che sarebbe una follia non dare un giudizio positivo sul bomber rossoblù e pare si sia portato sulle stesse posizioni di Fiore e Leonetti. In pratica non vede l’ora di averlo ufficialmente a disposizione. I Lupi hanno già Longobardi, ma Pellicori è un attaccante di serie B per il quale in Lega pro si farebbero follie. A Cosenza invece qualcuno si permette il lusso di pensarci su e di prendere ancora del tempo che sarà dilatato dall’eventuale attesa del transfert proveniente dall’Inghilterra. Roba da non crederci, perché a voler essere maliziosi potrebbe sembrerebbe un nuovo “sgarbo” all’area tecnica. Ma la “guerra fredda” non era terminata? Ieri si sono affrettati a sottolinearlo dal tavolo presidenziale, ma, forse, il Muro di Berlino non è stato ancora buttato giù… (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it