Tutte 728×90
Tutte 728×90

La vigilia di Napoli: “Ho chiesto ai ragazzi di stare tranquilli”

La vigilia di Napoli: “Ho chiesto ai ragazzi di stare tranquilli”

Il nuovo tecnico del Cosenza è pronto per l’esordio sulla panchina dei Lupi, ma non si fida del Noto. “Per centrare la vittoria bisogna avere più cattiveria agonistica degli avversari”.

napoli_con_bruni

Tommaso Napoli assieme al preparatore atletico Michele Bruni (foto rosito)

Il Cosenza è partito alla volta della Sicilia dove domani pomeriggio affronterà allo stadio Palatucci il Noto per l’anticipo della ventesima giornata del campionato di Serie D Girone I. La gara contro i siciliani battezzerà l’esordio di Tommaso Napoli da tecnico del Cosenza calcio. L’ex difensore silano mercoledì ha diretto il primo allenamento facendosi sentire subito con i calciatori e cercando di dare quello scossone necessario per invertire la rotta in campionato. Tommaso Napoli, prima di salire sul pulmann, direzione Noto, si è soffermato a parlare con i cronisti ed è apparso tranquillo e fiducioso per la sfida contro i siciliani. “Ho lavorato con la squadra questi tre giorni ed ho visto un gruppo che sta bene atleticamente grazie al grande lavoro del professor Bruni. Il Noto è una formazione molto scorbutica che viene da una sconfitta ed un pareggio quindi cercherà di giocare la gara per conquistare l’intera posta in palio. Il Cosenza dovrà scendere in campo per fare la partita ed ho chiesto ai ragazzi di stare tranquilli cercando di dare quel qualcosa in più per portare a casa l’intera posta in palio”. La differenza in questa categoria non la fa la tecnica ma la voglia di vincere. “Purtroppo in Serie D bisogna scendere in campo con molta cattiveria agonistica per centrare il risultato ed ovviamente c’è bisogno anche del fattore fortuna per prevalere sugli avversari.” Mister Napoli da quando è arrivato al “Ciccio Del Morgine” sta provando diverse soluzioni di gioco per capire qual  è il modulo più consono per questo gruppo. ” Il mio sistema di gioco è il 4-4-1-1 o 4-4-2 ma bisogna lavorare su diversi moduli perché durante una partita il gruppo deve essere pronto a modificare il proprio assetto. Durante una gara l’allenatore, in base a come va, deve essere in grado di leggere le partite e poter puntare sui propri uomini per modificare l’atteggiamento tattico”. Contro il Noto potrebbe esserci il rientro di Parisi che negli ultimi giorni si è allenato regolarmente con il gruppo. “Il capitano sta bene, adesso parlerò con lui per capire se potrà a meno partire dal primo minuto. Stesso discorso vale per Gassama che ha recuperato dall’infortunio e con lo staff medico valuteremo le sue condizioni”. Se Parisi dovesse farcela a centrocampo potrebbe essere spostato Ciano. “Ho visto giocare Ciano in mezzo al campo in diverse partite e, sinceramente, mi è piaciuto molto. Se Parisi dovesse farcela ancora non so se inserirò Ciano a centrocampo, bisognerà valutare molte componenti”. Ultima battuta dedicata alla rincorsa verso la vetta. “Il nostro obiettivo deve essere quello di dare tutto partita dopo partita e dobbiamo guardare solo in casa nostra senza pensare al risultato delle squadre che ci precedono in classifica”.  (Antonello Greco)
CI SCUSIAMO CON GLI UTENTI A CAUSA DEL DISSERVIZIO ODIERNO NON DOVUTO ALLA REDAZIONE DI COSENZACHANNEL.IT, MA AI SERVER DI ARUBA

Related posts