Tutte 728×90
Tutte 728×90

Napoli: “Contro l’Acri vittoria meritata”

Napoli: “Contro l’Acri vittoria meritata”

Il tecnico rossoblù è soddisfatto del successo nel derby anche se non gli è andata giù la rete subita negli ultimi minuti di gara. L’allenatore, poi, sottolinea il grande secondo tempo della sua squadra.

napoli_a_noto_indica

Tommaso Napoli vuole togliersi diverse soddisfazioni con il Cosenza (foto mannarino)

E’ un Tommaso Napoli sereno quello che si è presentato davanti ai cronisti  (guarda il video integrale della conferenza in homepage) alla ripresa degli allenamenti dopo il successo conquistato domenica scorsa sul campo neutro di Scalea contro l’Acri. “E’ una vittoria meritata quella ottenuta dai miei ragazzi contro l’Acri. Non ho digerito il secondo gol subito perché se non avessimo fatto il terzo a quest’ora stavamo tutti qui a recriminare, però alla fine abbiamo portato a casa i tre punti, questa è la cosa importante”. Nel secondo tempo si è vista una squadra che voleva a tutti i costi raggiungere la vittoria. “Dopo il gol del pareggio da parte dell’Acri abbiamo subito un po’ il colpo e non siamo stati all’altezza della situazione. Tra primo e secondo tempo ho parlato con i ragazzi ed ho spiegato loro che, per arrivare in alto, bisogna lottare per tutti i novanta minuti. Nella seconda frazione di gioco ho visto una squadra diversa che ha espresso anche un discreto calcio”. Ad un certo punto della gara mister Napoli ha deciso di togliere Romano ed inserire Parisi spostando Ciano a centrocampo. “Nella parte centrale del campo stavamo soffrendo per questo ho preferito inserire un giocatore di quantità come Ciano al posto di uno di qualità come Romano. In queste categorie, durante una gara, sono molto utili dei giocatori di rottura che non fanno ragionare il centrocampo avversario”. Il ruolino di marcia del Cosenza in casa comincia ad avere una certa continuità visto che i silani hanno conquistato 15 punti nelle ultime 5 sfide casalinghe. I numeri, però, sono impietosi per le gare in trasferta. Infatti i rossoblù hanno vinto soltanto due volte con Nissa e Sambiase. “Di sicuro bisogna cambiare mentalità per conseguire dei risultati importanti perché la squadra fisicamente sta bene e, del resto, si è visto nel secondo tempo contro l’Acri. Non bisogna, però, dimenticare che il Cosenza con Nissa ed Acri ha giocato in campo neutro, quindi come se avesse giocato in trasferta”. Adesso ci sarà una settimana di sosta e, poi, si andrà a giocare sul campo della Gelbison senza Mosciaro e Parisi che saranno squalificati per i cartellini gialli rimediati contro l’Acri. “Saranno due assenze di sicuro pesanti, però, abbiamo quindici giorni per valutare tutte le soluzioni e sopperire alle squalifiche di questi due giocatori”. Ultima battuta dedicata a Salvino e Caputo due ragazzi che in settimana si alleno sodo insieme al gruppo. “Salvino è un ragazzo che migliora giorno dopo giorno e sta lavorando molto per migliorare a livello tattico. Caputo, invece, è un ragazzo che in questo momento ha perso un po’ di fiducia nei propri mezzi, però, è una persona seria che può essere utile al Cosenza e lo tengo in considerazione come del resto tutti gli elementi di questa squadra”. (Antonello Greco)
CLICCA QUI PER VOTARE IL SONDAGGIO DI COSENZACHANNEL.IT

Related posts