Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza riparte, tutti sul sintetico

Il Cosenza riparte, tutti sul sintetico

Assente Potestio, per lui una botta al piede. Tanta corsa per Arcidiacono mentre il gruppo lavora sul manto erboso artificiale. Saverio Bisceglia è il nuovo vice di Napoli. 

ciano_e_ramunno_in_allenamento

Ramunno e Ciano. Potrebbero essere loro a guidare il pacchetto arretrato.

Occhi puntati al campionato. Via le chiacchiere e problemi messi da parte almeno momentaneamente per il Cosenza che si prepara in vista di un match molto delicato. Il gruppo ha ricevuto negli ultimi giorni della settimana passata, importanti rassicurazioni in merito alle mensilità arretrate. Teste sgombre quindi, perché la corsa al vertice è difficile ma non impossibile e provarci è un obbligo. Ciano e soci, reduci da una serie di prestazioni convincenti, sono consapevoli di avere i mezzi per far bene in terra di Lucania e si allenano per non sbagliare una gara importante. Lavoro intenso quindi sul terreno in sintetico del Real Cosenza. Napoli non vuole forzare la mano per evitare infortuni e nel pomeriggio ha predisposto un lavoro prettamente basato sulla velocità delle giocate e sul possesso palla. Fraseggi rapidi e negli spazi stretti per il gruppo, diviso in due tronconi. Poi la partitella. Nel campo adiacente il preparatore dei portieri ha lavorato con Ramunno e Franza mentre Arcidiacono, sorridente e pronto a ripartire, ha corso a lungo per tornare subito a disposizione. Per i medici, l’esterno dovrà ancora attendere prima di rientrare in campo ma l’impressione è che già dall’inizio della prossima settimana potrebbe accelerare per indossare una maglia da titolare. Napoli lo aspetta, valuta le assenze ma non si fascia la testa. Parisi, Mosciaro e Romano sono squalificati, Arcidiacono out e Potestio non si è allenato. Il difensore soffre per una botta al piede ed ha sostenuto nel pomeriggio gli esami per verificare l’entità del guaio. Il calciatore è fiducioso e il tecnico spera di recuperarlo già nei prossimi giorni. Da domani invece Napoli inizierà a fare le prove dell’undici che avrà il compito di violare l’imbattibilità interna del Serre Alburni. In porta è ballottaggio aperto fra Franza e Ramunno. Dietro bisognerà capire se al fianco di Varriale giocherà Ciano o se quest’ultimo possa fungere ancora da mediano. L’impressione è che la posta in palio sia troppo alta per rischiare troppi under in difesa, ragion per cui Ciano quasi certamente guiderà il pacchetto arretrato. La sostituzione di Romano si presenta invece più complessa. Napoli dovrà valutare se impiegare al fianco di Fiore giocatori più pronti all’interdizione come Caputo e Castellano, o lasciare spazio a Provenzano per sfruttare le sue qualità tecniche. In avanti invece dovrebbero arrivare conferme per Gassama, Longobardi e Biondo, con Marano che scalpita in attesa di una maglia da titolare. Il calciatore ex Pomezia sarebbe perfetto nel ruolo ricoperto da Mosciaro contro l’Acri. Meno incisivo sotto porta perché abituato ad un altro tipo di gioco ma importantissimo in fase di costruzione e nel creare superiorità numerica e sfornare assist. Le pedine insomma non mancano a Napoli. Così come non manca al gruppo la voglia di ripartire con una vittoria pesante. Saverio Bisceglia è il nuovo allenatore in seconda del Cosenza. (Francesco Palermo)

Related posts