Tutte 728×90
Tutte 728×90

Erra: “Peccato non giocare al San Vito”

Erra: “Peccato non giocare al San Vito”

Il tecnico del Sambiase non si fida del Cosenza e sottolinea: “Non ci deve interessare chi mancherà tra i rossoblù. Loro hanno una rosa ampia, mentre noi dobbiamo risalire la china”.

erra_sambiase_a_messina

L’allenatore del Sambiase Alessandro Erra cerca i tre punti nel derby

Il derby contro il Sambiase servirà al Cosenza per capire se a Reggio Calabria potrà andare a disputare la partita della vita oppure una semplice gara di serie D. Ma è giusto compiere un passo pr volta, perché gli avversari di domani non sono per niente un cliente facile. I giallorossi del tecnico Alessandro Erra vivono un ottimo momento di forma. Hanno dapprima battuto il Messina, poi colto un buon pari a Marsala e quindi superato il Licata. Lasciando la penultima piazza che avrebbe significato retrocessione diretta, ora puntano con convinzione alla salvezza. “La classifica è molto corta – spiega il coach – può succedere di tutto pertanto. Sono del parere che perfino chi staziona a 31-32 punti non possa sentirsi completamente al sicuro”. L’infermeria del Sambiase è vuota ed Erra non ha particolari problemi di formazione, semmai è chiamato a posizionare in campo le pedine giuste. Di contro troverà un Cosenza con i cerotti. “Il fatto che a Napoli manchino Parisi, Romano e Mosciaro a noi non può interessare, né deve indurre qualcuno a prendere sotto gamba l’impegno. I rossoblù dispongono di una rosa di giocatori veramente importante. Il nostro obiettivo è di prolungare la serie utile perché quanto fatto fino a questo momento non basta. Con un filotto di altre quattro o cinque giornate, invece, potremmo semmai iniziare a ragionare”. Il derby verrà disputato lontano dalla sede designata, ma in campo neutro e a porte chiuse. Il “Longobucco” di Scalea dispone di un fondo in erba sintetica di ultima generazione. “Sinceramente mi dispiace non poter calcare il rettangolo verde del San Vito. Si tratta pur sempre di uno stadio bello ed affascinante”. Nella formazione lametina figureranno quattro ex: Curcio, Lio, Morelli e Sposato.  (Gian Paolo D’Elia)

Related posts