Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, alla fine arriva la sconfitta

Brutium, alla fine arriva la sconfitta

Il Rose City si impone 3-1 in rimonta al termine di una partita molto maschia e che allontana i rossoblù dalla vetta della classifica. Il gol dell’illusione è stato siglato da Martire.
BRUTIUM-TILLESIUM
E’ durato un tempo il sogno del Brutium di sbancare il campo del Rose City e di restare aggrappato al treno che porta direttamente in Seconda Categoria. Poi il brusco risveglio e la consapevolezza che colmare i sei punti di distacco dal primo posto sarà impresa ardua. A disposizione degli uomini di Malvasi comunque ci saranno i playoff che, se vinti, garantiscono ugualmente la promozione. La squadra formata dagli ultras della Curva Nord si presenta all’appuntamento senza Daniele, Nagj e Di Maria, tutti e tre fermati dal Giudice Sportivo dopo i fattacci di due settimane fa. Ad ogni modo la concentrazione dei rossoblù è alta, tanto che nelle prime battute di gioco sembrano avere saldamente la gara in pugno. Il predominio territoriale è premiato all’11’. Martire è lesto a saltare un uomo sulla destra, rientrare e calciare in porta. Mentre Petrasso raccoglie la palla in fondo alla rete, esplodono i cento sostenitori al seguito del Brutium, rumorosi come non mai. La risposta del Rose è veemente, ma la difesa ospite regge gestendo in maniera saggia il prezioso vantaggio. Anzi, al 35′ De Francesco coglie una fortunosa traversa su calcio di punizione nel tentativo di scodellare in mezzo. Nella ripresa la musica non cambia, ma l’episodio decisivo arriva al 49′. Occhiuto in contropiede ha la palla per chiudere il discorso, ma la fallisce clamorosamente. Gol sbagliato, gol subito e così al 54′ Perri buca Scarnato avvalendosi di una deviazione. La gara vive il suo momento cruciale, ma l’ago della bilancia pende dal lato dei padroni di casa che con Pucci al 66′ approfittano degli spazi lasciati dalla retroguardia del Brutium. Il resto conta poco perché, all’ultimo minuto di recupero, con i rossoblù tutti nell’area avversaria con finanche Scarnato, Rovito trova il 3-1 nella classica azione di contropiede. (cosenzachannel.it)

ROSE CITY: Petrasso, Martire, Gallo, Pellicori, Perri, Mirabelli (55′ De Rose A.), Prete (46′ Covello, 68′ Nocito), Bozzo, Orrico (15′ st Rovito), De Rose M., Sammarco (53′ Pucci). A disp: Crocco, Smeriglio. Allenatore: Lupinacci  
BRUTIUM COSENZA: Scarnato, De Franco, Scarlato, D’Elia (83′ Coppola), Ponzio, Bonofiglio, Martire, De Francesco, Occhiuto, Crescibene, Foggetti (23′ Leonetti, 68′ Spadafora). A disp. Gaudio, Vommaro, Formica. Allenatore: Malvasi
ARBITRO: Frangipane di Catanzaro
MARCATORI: 11′ Martire (B), 54′ Perri (R), 66′ Pucci (R), 94′ Rovito (R)
NOTE: Pubblico numeroso, di cui almeno un centinaio di fede rossoblù. Ammoniti: Martire (B), Perri (R), Pucci (R), Rovito (R)

Related posts