Tutte 728×90
Tutte 728×90

Napoli è amareggiato: “Cosenza sfortunato”

Il tecnico rifarebbe tutte le scelte della vigilia. “Abbiamo commesso un errore ma non abbiamo fatto giocare una squadra forte. Contento dei singoli. Il gruppo ci crede”.

napoli_mani_in_faccia

Napoli in tribuna a Scalea. Non sembra contento.

Sfortuna. Tommaso Napoli se la prende con la sorte e maledice quell’ultima azione che ha impedito al Cosenza di portare a casa il bottino pieno. Ad onor del vero il tecnico chiarisce che la sua squadra ha commesso un solo errore. Uno sbadiglio collettivo in occasione del gol subito al novantesimo. E’ evidente però, che quando in superiorità numerica non riesci a chiudere il match, rischi di dover accantonare i riscorsi in chiave promozione tornando a casa con le pive nel sacco. Napoli non è contento del risultato ma elogia la squadra. “Non mi sono dispiaciuti i ragazzi. Ribadisco che quando non si raccoglie un risultato positivo la colpa è sempre del mister ma ad onor del vero, i nostri avversari, non i primi arrivati, hanno tirato in porta in una sola occasione. Abbiamo creato tanto senza concretizzare e questo è un dato che va analizzato e corretto. Siamo stati sfortunati tutto qui”. Malasorte a parte, alcune scelte non hanno convinto molto. Il mister ex Licata dice la sua. “Sottolineo la buona prova dei miei. Ho mandato in campo due ragazzi che non giocavano da tempo ed entrambi hanno risposto bene. Bruno ha fatto buone cose e Caputo ha fornito una prestazione molto interessante. Ho pensato poi di inserire Rampazzo per non snaturare la squadra e il ragazzo ha sfiorato il gol in tre occasioni”. E Gassama? I tecnici avevano dato l’ok ma il calciatore non nasconde di aver avvertito un leggero fastidio già nei primi minuti della gara. Napoli fa chiarezza. “Confermo che il ragazzo non aveva problemi e per questo lo ho schierato da titolare. Dalla tribuna non sembrava che zoppicasse. E’ solo la sua postura”. Chiuso il discorso calcistico, il tecnico glissa quando si parla di società. “E’ un discorso che esula dalle mie competenze. Io sono un uomo di campo e penso solo a fare il meglio con il gruppo”. Da uomo di campo quindi, Napoli indica la strada da seguire in vista dei prossimi incontri. “I due punti persi pesano. E’ evidente. Restano però tante partite da giocare e noi faremo di tutto per arrivare in vetta. I ragazzi ci credono e lavoreremo per affrontare al meglio il prossimo importante match. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it