Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza già in campo. Napoli: “Con la Gelbison match diverso”

Cosenza già in campo. Napoli: “Con la Gelbison match diverso”

Il tecnico sottolinea che per i rossoblù “ogni gara sarà quella decisiva” e che i suoi uomini “devono chiudere prima del 90′ le partite in maniera da non rischiare niente”.

mosciaro_tenta_il_pallonetto_a_reggio

Mosciaro tenta un difficile pallonetto per battere il portiere avversario (foto Bueti Santo)

Il Cosenza è tornato già al lavoro dopo la bella vittoria ottenuta ieri pomeriggio sul terreno di gioco dell’Hinterreggio e in vista del recupero di mercoledì contro la Gelbison. Mister Napoli prima della seduta di allenamento si è soffermato a parlare con i cronisti ed è apparso molto soddisfatto della prestazione dei suoi uomini nella gara con l’Hinterreggio. “Domenica eravamo partiti bene con la giusta concentrazione, poi abbiamo subito il gol di Ungaro su palla inattiva. I ragazzi non si sono abbattuti reagendo alla grande e sfoderando una grandissima prestazione”. Nella gara di ieri si è vista una squadra che ha lottato aggredendo gli avversari e giocando anche un buon calcio. “Si sono affrontate due squadre che amano giocare a calcio. Quando trovi davanti un avversario che non bada solo a difendersi ne esce fuori una bella sfida”. I Lupi, però, devono dimenticare in fretta questo successo perché già mercoledì bisognerà affrontare un avversario ostico e ai fini della classifica sarà una gara fondamentale. “Mercoledì sarà una sfida completamente diversa rispetto a quella di Reggio Calabria. La Gelbison viene da una sconfitta casalinga, la prima in questo campionato tra le mura amiche, e cercherà subito il riscatto. Il Cosenza, però, dovrà scendere in campo con il giusto atteggiamento per centrare la vittoria”. Il successo contro l’Hinterreggio potrebbe significare la svolta mentale per i silani visto che i rossoblù in trasferta non vincevano dalla gara contro il Sambiase. “Per il Cosenza ogni gara può considerarsi una svolta. Bisogna dare il massimo ovunque. Purtroppo in precedenza abbiamo perso dei punti quindi adesso dobbiamo rincorrere e affrontare ogni gara come se fosse una finale. A volte può capitare di non conquistare l’intera posta in palio ma non dobbiamo dimenticare che non giochiamo da soli e che ogni domenica affrontiamo un avversario”. Nonostante la vittoria a mister Napoli non sono piaciute alcune cose soprattutto sotto porta. “Dobbiamo cercare di cambiare registro. Anche ieri non siamo stati bravi a chiudere subito la partita. Fino al 90′ abbiamo rischiato e questo non deve più succedere. Bisogna migliorare sotto porta ed essere più cinici e cattivi. Ultima battuta dedicata a Romano. “Bisogna fare un plauso ad Alfredo che è entrato in campo a tempo scaduto con grande professionalità ed ha dato la palla del 3-1 a Mosciaro”. (Antonello Greco)

Related posts