Calcio a 5

Calabria Ora, manca un punto

I rossoblù stravincono il big-match con l’Atletico Catanzaro ed ora sono a -1 dalla B. Dietro si rivede l’Odissea 2000 che aggancia i giallorossi al secondo posto in classifica.
rocha_gol_colCO
Calabria Ora mette praticamente la parola fine al campionato, battendo l’Atletico Catanzaro, unica rimasta ancora in lotta con i roglianesi. In virtù di questa sconfitta i giallorossi perdono per differenza negli scontri diretti, il secondo posto appannaggio dell’Odissea 2000 che ha battuto il Kroton quarta forza del torneo. I riflettori erano tutti puntati sulla gara del Pala De Siena dove i padroni di casa attendevano di affondare il colpo decisivo per la conquista del campionato. L’inizio però non è confortante per i rossoneri, che subiscono la rete di Pastori. La reazione dei locali arriva subito grazie al suo trascinatore Chiappetta G., che nel giro di qualche minuto ribalta la situazione. Pastori però riesce a sfruttare una situazione di calcio d’angolo, e con l’aiuto di una deviazione riesce a pareggiare il conto. Gli ospiti però subiscono troppo la forza dei padroni di casa, che spingono fortissimo sull’acceleratore e come detto in precedenza, grazie ad uno stratosferico Chiappetta G. allungano il passo sul 6-2. I gol del vantaggio lo segna Galiano, poi due reti in rapida sequenza di Chiappetta G. e il 6-2 su tiro libero di Galiano. Nella ripresa gli ospiti iniziano da subito col quinto uomo e creano non poche difficoltà alla capolista, che si vede infilare dalla tripletta di Martino che riapre totalmente il match. I giallorossi sfiorano il pari in almeno tre occasioni, una clamorosa il palo di Martino, prima di subire la rete della liberazione per gli uomini di Mendicino, del portiere Scrivano, che dalla propria porta segna la rete del 7-5. Nel finale Chiappetta archivia la pratica col suo quinto centro. Bella ed avvincente la gara di Rossano, dove l’Odissea 2000 ha avuto la meglio su un volitivo e mai arrendevole Kroton. I gialloblu partono subito forte siglando la rete del vantaggio con Rocha nei primi minuti. I pitagorici non si scompongono e trovano il pari con Scerbo, bravo a liberarsi dalla marcatura a centro area. I locali accusano il colpo e concedono due ottime occasioni al Kroton che però non concretizza. Passato il momento di impasse i rossanesi riprendono in mano le redini del gioco e trovano la rete del vantaggio con Gil. L’Odissea 2000 continua a creare molto ma un po il super portiere Russo un po gli errori di misura, non riescono ad aumentare il vantaggio. Nella ripresa intorno al decimo, Macrillò beffa Bianco su calcio di punizione. L’Odissea 2000 non si perde d’animo e trova la rete del nuovo vantaggio con Rocha, 3-2. Russo intanto continua a sfoderare interventi incredibili dando ai suoi la forza di pareggiare il conto con Tricoli. Il finale è al cardiopalmo con i locali che trovano con Russo il gol del 4-3, dopo aver colpito due legni clamorosi, come clamoroso è il legno colpito da Cimino. I locali hanno speso tantissimo e concedono il sesto fallo al Kroton, che però lo spreca con Tricoli, che nel terzo dei quattro minuti di recupero se lo fa parare da Bianco. Vittoria del Fabrizio in quel di san Giovanni in Fiore al termine di una partita non bellissima. Nella prima frazione il ritmo è molto basso e le squadre non creano molto, tanto che il risultato non si sbloccherà. Nella ripresa i coriglianesi cambiano qualcosa e grazie alle giocate di Dentini riescono ad andare in gol due volte con Stranges e Schiavelli. Nel finale qualche altra buona occasione per gli ospiti e tanta voglia da parte dei silani di fare loro il match, senza però riuscirci. Buoni per il Fabrizio le quattro lunghezze di vantaggio sul Cataforio in chiave play off. Alla vigilia, mister Pisani aveva chiesto una vittoria ai propri giocatori, per cercare quantomeno di rendere accese le speranze di agguantare l’ottava posizione utile alla salvezza diretta, senza passare per la lotteria dei playout. Ed i ragazzi non l’hanno deluso. Successo importantissimo per il Serra che travolgono il quotato Cataforio per 6 a 1, grazie alla tripletta del solito Gregorio De Caria ed alle reti di Bruno Ciconte (doppietta) e del portiere Angelo Carrera. Inutile il gol della bandiera dei reggini ad opera del bomber Praticò, al 5′ della ripresa. Il Città di Paola vince contro il Città di Rende per 11-8 e continua la corsa verso la salvezza diretta. I tirrenici partono fortissimo e si portano subito sul 4-0. Incredibile la rimonta degli ospiti che pareggiano il conto grazie a de Rango, alla doppietta di De Luca e Nerdi. I padroni di casa però si riprendono dal momentaccio e si riportano avanti sempre di una rete. Nel finale l’allungo decisivo grazie allo scatenato Chianello anche oggi autore di ben 5 marcature. Le altre sono state di Sganga doppietta, Scarnà doppietta e Città. (Luigi Francesco Grazioli)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina